skip to Main Content

Allergia al polline rimedi, controlla se hai uno di questi sintomi

Allergia Al Polline

Quali sono per l’allergia al polline rimedi efficaci e sicuri. Sintomi allergie e le visite specialistiche da fare. Il periodo dell’allergia al polline

L’allergia al polline è il tormento di primavera per moltissime persone che durante questo periodo accusano diversi malesseri. Anche a tavola bisogna prestare attenzione a cosa mettiamo nel piatto.

Vediamo per l’allergia al polline da graminacee gli alimenti da evitare.

Anche se non tutte le allergie sono riconducibili allo stesso tipo di polline, i sintomi che le accompagnano sono più o meno gli stessi.

Esiste infatti, una moltitudine di tipologia di pollini che non si trova solo nei fiori. Un allergologo del National Jewish Health di Denver, Colorado, ha affermato che anche erbe, erbacce ed alberi producono pollini che, potenzialmente, possono provocare allergie.

Allergia al polline sintomi

  • Starnuti
  • Irritabilità
  • Naso che cola
  • Congestione nasale
  • Occhi rossi e con prurito
  • Prurito nasale
  • Tosse persistente
  • Fatica

Allergia al polline da graminacee alimenti da evitare

Chi soffre di allergia al polline delle graminacee deve fare attenzione al periodo della fioritura che va da marzo a settembre. Durante questo periodo, la dispersione nell’aria del polline può dare problemi a chi è allergico alle graminacee.

Tra gli alimenti da evitare per l’allergia alle graminacee, troviamo: mandorle, melone, noci, segale, agrumi, carote, pomodori, prugne, soia, ciliegie. E ancora: mele, banane, kiwi, orzo, pera, ananas, arachidi, albicocche, sedano, patate, peperoni, anguria, riso.

Soggetti a rischio allergie

Ad alto rischio di sviluppo ci sono coloro che hanno in famiglia una storia che si intreccia con le allergie ai pollini. Soprattutto la mamma è il soggetto che può trasmettere con ragionevole attendibilità, questo tipo di sofferenza alla prole.

Da tenere d’occhio, in questi casi, altre condizioni che possono essere spia di una correlazione con la mamma come ad esempio l’eczema e l’asma.

Quando i sintomi sono ricorrenti a primavera ed in autunno, è molto probabile che si sia allergici agli alberi ed alle erbe cattive, quelle infestanti.

Allergia
Cosa fare, sintomi allergia al polline rimedi

La prima cosa da fare è fissare una visita con uno specialista che in questo caso è l’allergologo. L’allergologo dopo un’attenta anamnesi, potrà procedere con un test cutaneo i cui risultati diranno a quale tipo di polline si è allergici.

Ovviamente, il test cutaneo, si basa su delle tavole che differiscono a seconda della zona dove si abita e che si frequenta maggiormente.

Terapie allergia al polline

Dai risultati si passa poi alla terapia che prevede alcune opzioni da prendere in considerazione insieme all’allergologo. I trattamenti prevedono steroidi da prendere per via inalatoria e antistaminici orali.

Chi ha a che fare con una allergia invalidante può trovare nella immunoterapia allergica una valida opzione da provare.

Negli Stati Uniti, con un trattamento di questo genere, della durata media da tre a cinque anni, l’attenuazione della reazione allergica è molto buona.

Sono allo studio ed in via di sviluppo altre tipologie di immunoterapia allergenica. Queste, prevedono l’uso di gocce e di compresse, da far sciogliere sotto la lingua.

Leggi: Come neutralizzare le allergie in casa 

Conclusioni

Abbiamo visto i sintomi spia che possono ricondurre ad una allergia al polline ed abbiamo scoperto che ci sono diversi tipi di pollini. Un’occhio di riguardo anche per l’allergia al polline da graminacee e agli alimenti da evitare.

Dalle piante alle erbe infestanti, i pollini potenzialmente responsabili di provocare reazioni allergiche non sono solo quelli dei fiori.

Se i sintomi ricorrono soprattutto a primavera ed in autunno, possiamo essere quasi certi che abbiamo un’allergia da polline di piante o erbacce. Una visita dall’allergologo metterà fine ai dubbi e segnerà l’inizio della fine per l’indesiderata allergia.

MioGreen

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top