skip to Main Content
Ho’Oponopono Come Eliminare Ricordi Dolorosi

Ho’Oponopono come eliminare ricordi dolorosi

Basta questa semplice tecnica per perdonare e lasciare andare, ritrovare l’amore e rinascere a nuova vita, Ho’Oponopono come eliminare ricordi dolorosi

Eliminare ricordi dolorosi con questa tecnica è semplice, facile da mettere in pratica quotidianamente, un mantra capace di fare miracoli in ogni settore della nostra vita. Laddove registriamo dei blocchi mentali possiamo intervenire con Ho’Oponopono, vediamo nelle prossime righe come eliminare ricordi dolorosi.

Attraverso questa preghiera, riusciremo, nel lungo periodo, a riprogrammare l’inconscio nelle parti in cui questo, aveva registrato momenti di sofferenza, daremo pertanto, un nuovo significato a quel tipo di esperienza vissuta.

Ho’Oponopono libera la mente dal dolore

Liberare ricordi pieni di dolore, afflizioni che alla lunga hanno formato vere e proprie barriere verso determinate aree della nostra vita. Ho’Oponopono è una preghiera hawaiana che significa porre rimedio all’errore, rimettere le cose a posto.

Il concetto di base è che noi siamo una parte dell’energia universale creatrice, siamo perciò, nel nostro piccolo, creatori del nostro mondo e delle esperienze che facciamo. Assumendoci tale responsabilità, arriviamo a comprendere che ogni evento, situazione e incontro che sperimentiamo, lo abbiamo consciamente o inconsciamente creato noi.

Leggi: Quando meditare: tecnica facile per tutti

Ogni giorno che viviamo accumuliamo ricordi dolorosi così come registriamo eventi del tutto positivi. Il nostro inconscio diventa un magazzino sempre più grande dove, la memoria a lungo termine, accumula ricordi.

Ho’Oponopono ci connette con il nostro profondo, il bambino esecutore che è l’inconscio. Tale connessione è di fondamentale importanza per andare a ripulire i blocchi di memoria improduttivi.

Liberarsi dei ricordi dolorosi del passato, essere grati per i ricordi positivi del nostro vissuto. L’intenzione dichiarata e la ripetizione, permettono a questo Mantra di lavorare in profondità liberando quelle aree occupate dai ricordi dolorosi. Il vuoto di queste memorie liberate, viene successivamente, riempito dalla pura luce dell’universo.

Scopri come persone apparentemente vicine possono influenzarti molto negativamente

Chi è il dott. Ihaleakala Hew Len e la sua esperienza

Famoso è il caso del dott. Ihaleakala Hew Len, discepolo erede di Mornnah Simeona. Hew Len, lavorando dall’84 all’87 nel reparto psichiatrico dell’Hawaii State Hospital, si dedicò a pericolosi pazienti malati di mente. Senza procedere mai a visite personali, leggendo solamente le cartelle cliniche, Hew Len si prese la sua completa responsabilità per quella manifestazione nella sua vita.

Pazientemente e con fiducia, iniziò la pratica quotidiana dell’Ho’Oponopono fino a ripulire completamente le memorie che avevano materializzato quella realtà. Di lì a poco il reparto rimase senza i pazienti che nel frattempo erano guariti e fu chiuso.

Dopo anni passati ad insegnare come ripulire memorie dolorose, il Dr. Hew Len si ritira lasciando spazio a Mabel Katz e ai numerosi allievi formati in tutto il mondo.

Mantra cancella memorie doloroseCome praticare Ho’Oponopono

Il primo passo è dichiarare l’intenzione di cosa si vuole andare a ripulire. Il Mantra funziona anche senza specificare un’area particolare della nostra vita, tuttavia è più efficace se si indica il tipo di esperienza da pacificare in noi e come riflesso nel mondo.

Una volta dichiarata l’intenzione non resta che ripetere a voce alta o anche mentalmente, la sequenza per tutto il tempo che si vuole: “Mi dispiace, Ti Amo, Perdonami, Grazie.” Possiamo farlo nel silenzio più assoluto o con un sottofondo musicale o di rumori della natura tipo: onde del mare, cascate di fiumi, rumore delle vento sulle foglie e via dicendo.

Ogni giorno Ho’Oponopono pulisce parti di noi

Ripetere il mantra ogni volta che se ne senta il bisogno significa richiamare parte della divinità che è in noi. Una divinità capace di perdonare, amare, chiedere scusa ed essere grata.

Ho’Oponopono come eliminare ricordi dolorosi, la nostra infinita capacità di perdonare e perdonarci. Abbiamo la totale responsabilità di ciò che ci accade, lo abbiamo attirato noi nella nostra vita e solo noi possiamo modificarne il significato che ha avuto per la nostra esperienza.

Ripetere il mantra di dispiacere, perdono, amore e gratitudine, pulisce giorno dopo giorno, quegli angoli della nostra memoria che creano blocchi, paure, incapacità di andare oltre.

Leggi: Tristezza, 6 modi per uscirne facilmente

Il mantra sintetizzato da Mornnah Simeona è diventato nel tempo, il più utilizzato e ripetuto sul tutto il pianeta. Le parole “Ti Amo, Mi Dispiace, Ti prego Perdonami, Grazie”, questo è Ho’Oponopono come eliminare ricordi dolorosi, il mantra di purificazione che riporta serenità e nuova fiducia nella vita.

Le testimonianze di quanto questa preghiera sia efficace sono molte e convergenti. Ho’Oponopono, è una potente preghiera che cancella ricordi dolorosi e libera spazio dentro di noi per nuove entusiasmanti esperienze.
Una guarigione mentale dal rancore e dalla rabbia che dal piano mentale trasferisce tutta la sua energia positiva al piano fisico permettendo guarigioni inspiegabili solo per la medicina ufficiale.

Scopri perché tenere i segreti fa male alla salute

Ester

Ho cercato a lungo il miglior stile di vita per la mia mente ed il mio corpo. Mi occupo di salute partendo da un approccio olistico, il pensiero, le memorie dolorose che influiscono sul nostro corpo, Mi appassiona tutto ciò che ci rende migliori di come eravamo un minuto fa. Scrivo per condividere il mio sapere.

This Post Has One Comment
  1. Funziona, lo faccio da anni e ne ho tratto subito giovamento. Per i neofiti, non demordere se all’inizio i risultati sembrano tardare, è solo questione di pochi giorni. Insistere insistere insistere. Brava Ester, ottimo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top