skip to Main Content

Relazioni tossiche come riconoscerle ed uscirne

Uscire Da Una Relazione Tossica

Relazioni tossiche come riconoscerle e come uscirne, segnali e sintomi fisici di una relazione sbagliata. Perché e come evitare relazioni tossiche

Quali sono le relazioni tossiche come riconoscerle? In questo articolo, cercheremo di dare risposta a chi si pone la domanda: relazioni tossiche cosa sono?

Continuando nella lettura, ci si potrà fare un’idea su quali sono le relazioni tossiche e quali i sintomi fisici di una relazione sbagliata.

Come e perché evitare relazioni tossiche prima di caderci mani e piedi. Una relazione sbagliata si riconosce da alcuni segnali, talvolta le relazioni tossiche portano a sviluppare sintomi fisici importanti.

Relazioni tossiche come riconoscerle

Una relazione tossica si riconosce da alcuni evidenti segnali, il principale di questi, è il danno che uno dei due crea all’altro. I danni, quando un rapporto è tossico, sono ripetuti con regolare cadenza.

Una relazione tossica è formata da un soggetto manipolatore ed una vittima di manipolazione.

Prima di sapere come uscire da relazioni tossiche dobbiamo sviluppare quella capacità che ci fa capire subito quali sono le relazioni tossiche.

Capire subito se un rapporto di coppia o di amicizia sia sano o malato, può fare la differenza ma cosa sono le relazioni tossiche?

I principi e le soluzioni proposte in questo nostro articolo, sono applicabili ad ogni tipo di rapporto. Dall’amicizia alle storie d’amore, ogni tipo di relazione che si rispetti, dovrebbe basarsi su uno scambio alla pari.

All’interno di ogni coppia, possono esserci differenze nell’intensità di un sentimento purché, tale diversità, non incida sulla qualità del rapporto.

Capita infatti, che nello sviluppo di una relazione, i protagonisti, vivano, in tempi diversi, momenti di maggiore o minore coinvolgimento.

Qualche volta, questa altalena di intensità sentimentale, può portare anche giovamento alla coppia. Quello di cui ci occuperemo in questo articolo, sono invece quelle situazioni che, per una delle due parti, diventano nel tempo, incomprensibili.

Tali relazioni, si definiscono tossiche perché sono quelle che tendono a sfuggire al filo logico di un normale ragionamento.

Cosa è una relazione tossica

Non è così semplice definire bene una relazione tossica, le sfumature sono molte. I tratti di una relazione tossica, possono all’inizio, essere fraintesi, questo succede perché, chi manipola, adopera uno schema mentale e di azione, ripetitivo e molto efficace.

Chi invece è solito vivere nella logica e nei binari di un ragionamento costruttivo di una relazione, non ha nessuno schema da opporre.

Per questo, viene ben presto, messo in un gioco che, all’apparenza, non ha vie di uscita.

Manipolatori e manipolatrici, sono persone con seri problemi legati ad un normale e sereno sviluppo della personalità. Questo significa che la stessa ripetitività degli schemi, si rivelerà essere il loro punto debole.

Dare retta al sesto senso nelle relazioni tossiche

Fin dal primo approccio con una persona manipolatrice, è possibile che si avverta come una spia sul cruscotto mentale. Un segnale che invita a fare attenzione.

Relazioni tossiche come riconoscerle anche se le cose, seppur appaiono intriganti e coinvolgenti, hanno fin da subito, quel qualcosa che non torna.

Ci si trova di fronte a persone caratterizzate da indecisioni e contraddizioni che però, riversano su di voi tanta attenzione.

Ben presto ci si trova sommersi da parole importanti alle quali, purtroppo non seguiranno mai la coerenza dei fatti.

Chi manipola usa molto bene l’ambiguità a cui non è facile sottrarsi in quanto sono persone allenate ad usarla con molta abilità. E’ proprio l’ambiguità che farà accendere di continuo la nostra spia rossa sul piano mentale. Allarme, si sta per finire in trappola.

Il sesto senso avverte ma oltre a questo, non può fare altro. La persona manipolatrice, grazie allo schema collaudato, vi sta legando con un gioco strutturato a cui è difficile sottrarsi.

Relazioni tossiche e sesso

Questo tipo di persone che instaurano relazioni tossiche, sanno benissimo come usare l’aspetto legato al sesso. Attivano l’attrazione sessuale facendo il gioco di arrivare al punto per poi ritrarsi subito.

Se invece capiscono che il sesso è l’unico mezzo per accalappiarvi, non avranno problemi a concedersi subito, salvo poi tenervi a stecchino per un po’.

Lo schema del “te la darei anche subito”, lo attivano in ogni contesto sociale attraverso il linguaggio del corpo. A tal proposito, ho scritto questo post in cui puoi scoprire come leggere linguaggio del corpo.

Le “vittime” che vengono a contatto con questo tipo di persone, si sentono eccitate anche solo alla loro presenza.

Questo accade perché, oltre ad essere piacevoli, trasmettono potenti messaggi subliminali con l’inconscio.

Sono “animali” potentissimi sotto questo punto di vista, riescono a comunicare passando i filtri della mente cosciente. Al loro cospetto, ti ritrovi molto su di giri o eccitata senza sapere perché.

Una volta che si sono prese la loro razione, perdono nel tempo interesse e vanno alla ricerca di nuovi stimoli.

Infedeltà nelle relazioni tossiche

L’infedeltà è spesso una costante nelle relazioni tossiche. Purtroppo questo genere di persone, quasi sempre del tipo narcisiste, tende ad avere più rapporti aperti contemporaneamente. Non è detto che siano tutti rapporti con intimità, tuttavia, è bene fare attenzione.

Ovviamente, vi diranno che siete gli unici e se dovessero avere la forza di confessare qualche scappatella, lo farebbero solo per pacificare la propria coscienza.

Le manipolatrici coltivano molti contatti sia reali che virtuali, vogliono avere sempre una riserva a cui attingere in caso di necessità.

Sono soggetti che non hanno problemi a dare il proprio numero di telefono e ad allacciare continue nuove amicizie sui social.

Fate attenzione, a quando vi trovate insieme in contesti sociali tipo: cene, feste, serate di ballo. E’ qui infatti, che troverà il modo di essere seducente con qualcuno e lo farà in vostra presenza senza avere alcun problema.

Bugie narcisiste nelle relazioni tossiche

Le relazioni tossiche sono formate da una persona molto sincera e dall’altra altrettanto bugiarda. Le bugie sono sempre ben strutturate e chi le dice sa come fare per farsi credere.

Questi soggetti, arrivano perfino a farvi sentire dei vermi per aver dubitato della loro buona fede.

Possono perfino giurare sui propri figli. Attenzione, se cedete su questo punto, capirà che potrà dirvi qualsiasi cosa e ne verrà sempre fuori come sincera, sappiate che non è così.

Se si avrà la fortuna di scovare qualche bugia, un evento smentito dai fatti tanto per fare un esempio, la bugiarda, inventerà sempre una scusa.

La creatività non manca a chi sa manipolare gli altri. Per loro è facile inventare qualcosa di plausibile per giustificare la menzogna, roba del tipo:

  • “Non avresti capito”
  • “Questo fatto non avrebbe cambiato la sostanza del nostro rapporto”

e via dicendo. Scuse, su scuse. Quando invece confesserà qualcosa, lo farà unicamente per alleggerire la sua coscienza e per recuperare un briciolo di credibilità cospargendosi il capo di cenere.

Anche in questo caso, fate attenzione perché, queste persone, si pentono solo per un tornaconto. Solitamente, del dolore che vi hanno provocato, hanno una vaga idea e, statene certi, non ne soffrono neanche un po’.

Sfoggio di valori e principi morali narcisiste

Le persone che hanno un tratto da manipolatore in amore, tendono a sfoggiare, con tanta eloquenza, la propria statura morale. Valori e principi sono dispensati, anche quando non richiesto.

La voglia di apparire diverse e pronte ad ogni sacrificio pur di salvarvi, da non si sa bene cosa, è un’altra spia da non sottovalutare.

Comportamento sociale narcisista

In pubblico, la persona narcisista è impeccabile, sorridente e sempre di buonumore, riesce ad allacciare facilmente nuove pseudo amicizie in un batter d’occhio.

Giunti ad un punto avanzato della relazione, è probabile che in pubblico per voi non ci sia spazio.

In occasione di feste, cene etc. farà di tutto per nascondervi o per non suscitare nessun sospetto.

A chi domanderà del vostro rapporto, risponderà sminuendo il vostro ruolo a semplice, quasi fastidioso, amico.

Comportamenti sociali nelle relazioni tossiche

Le amicizie della persona border psyco

La persona manipolatrice, ha quasi mai amicizie nel vero senso della parola. Le persone che gli stanno più vicino, sono usate semplicemente per riempire dei vuoti.

Avendo una vita sentimentale border-line, queste persone, tendono a nascondere più di una relazione. Questo, per non incorrere nel giudizio altrui, men che meno di amiche ed amici.

Superficialmente, tendono a considerare un po’ tutti amici quelli che possono essere di aiuto per un qualche motivo.

Perché le narcisiste cambiano idea velocemente

La mattina ti riempiono di parole importanti, ti fanno sentire speciale, ti dicono che non hanno mai incontrato una persona come te.

Dopo poche ore, senza che voi abbiate mosso una paglia, eccole insicure. La litania recita il mantra di non sentirsi pronte ad una nuova storia e che non vi meritano.

Questo è il segnale più pericoloso che avverte che si sta entrando nella zona di non ritorno.

Ancora memori delle parole del mattino, farete una fatica tremenda a capire il repentino cambiamento avvenuto nel giro di poche ore. Tranquilli, i sani siete voi.

Loro, stanno semplicemente reagendo al loro schema da manipolatrici. E’ uno schema di comprovata efficacia per tenere chi dicono loro, al cappio. Fuggite finché siete ancora in tempo.

Materialismo relazioni tossiche

Anche se vi riempiranno la testa con il loro essere spirituali, le persone con profilo narcisista, non tarderanno a manifestare il lato materialista.

Se glielo farete notare si offenderanno a morte, facendovi l’elenco di tutte le rinunce fatte nella loro vita. Nulla di nuovo, quando le prendete sul vivo, fanno sempre così.

Cosa vogliono sentirsi dire le narcisiste

Bisognose perennemente dell’altrui approvazione, queste persone, avendo una bassa autostima, sono sempre alla ricerca di apprezzamenti. Quando li ricevono, fanno finta di essere imbarazzate ma, anche in questo caso, è solo tanta apparenza e nulla di concreto.

Sul lavoro e nelle occasioni di vita sociale si presentano sempre curate a puntino fin nei minimi dettagli. Si nutrono di sguardi, occhiate e complimenti.

Le narcisiste non danno spiegazioni

Anche se per voi, la frequentazione in corso, sembra avere i tratti di una relazione, non si può dire la stessa cosa per la narcisista.

Quando farete notare alcune incongruenze, le risposte saranno più o meno sempre le stesse.

Tra le più usate troviamo:

  • Io non ti devo nessuna spiegazione
  • Siamo liberi di fare ognuno ciò che vuole

La seconda risposta, arriva quando il rapporto ha raggiunto un livello tale da renderla certa che quel che volete fare, non lo farete mai.

Relazioni tossiche e vuoti di memoria

Giocano molto spesso sui presunti loro vuoti di memoria ne fanno un motivo dominante. Se chiedete spiegazioni circa un fatto che la coinvolge e che non vi è chiaro, la risposta sarà che avendo problemi di memoria, non ricorda.

Tranquilli che poi, quando le cose gli interessano davvero, la memoria torna in un lampo.

Narcisiste e manipolazione

Alle prime richieste di spiegazioni circa il loro contraddittorio comportamento, le persone che rendono tossiche le relazioni, vi diranno che volete manipolarle.

L’accusa che vi getteranno di continuo addosso sarà quella di voler esercitare su di esse un controllo.

Tranquilli. Fate loro osservare che con la vita che stanno facendo, si può essere accusati di tutto tranne di mettere in atto una forma di controllo.

Come uscire dalle relazioni tossiche

Uscire da una relazione tossica è possibile. Abbiamo già visto che per le relazioni tossiche come riconoscerle, il primo passo è capire che chi abbiamo di fronte è “malato”.

Non abbiamo a che fare con una persona sana e con capacità di ragionamento logico, non nelle relazioni.

Ogni qualvolta che farete notare a tali persone le incongruità dei loro discorsi, vi daranno del matto. Eh sì, avete capito bene, daranno del matto a voi. Quando non riescono a dare coerenza ai loro sconclusionati pensieri, sono solite buttarla in caciara.

Quando avrete la certezza di avere a che fare con una potenziale persona manipolatrice, dovrete avere la forza di chiudere senza ripensamenti. Non sarà facile se la storia è andata avanti per più di qualche mese.

E’ anche possibile che dopo un tot, vi venga a noia una tipologia di persona del genere e non abbiate difficoltà a chiudere. In fondo, raggiungere la soglia massima di sopportazione, è il miglior modo per passare ad altro.

Poi bisogna far attenzione ai ritorni. Lì c’è da tener duro perché ogni buon proposito dichiarato dalla manipolatrice è niente altro che una promessa da marinaio. Per quel che valgono queste effimere promesse, meglio declinare ogni eventuale proposta di riprovare.

Sapevi che applicando ogni giorno Questa semplice pratica la tua vita può migliorare in un istante

Conclusioni sulle relazioni tossiche come riconoscerle

Abbiamo visto gli aspetti caratterizzanti delle relazioni tossiche come riconoscerle e come fare per uscire da relazioni tossiche che si rivelano assai dannose.

Una volta compreso quali sono le relazioni tossiche, la miglior cosa da fare è dare ascolto a quella vocina interiore che ci suggerisce di fare attenzione verso determinati soggetti.

Imparare a fidarci un po’ di più della nostra saggezza interiore, ci permette di situazioni del genere.

Infine, dimmi come abbracci e ti dirò se provi affetto, amicizia o amore puro, in questo post puoi leggere come fare per capire.

MioGreen

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top