skip to Main Content

Vitamina C dosaggio e benefici influenza

Vitamina C Dosaggio

Quanta Vitamina C dosaggio e frequenza. Linus Pauling premio Nobel, benefici dell’uso di Vitamina C per influenza, raffreddore e sistema immunitario

Per ottenere i risultati sperati dalla vitamina C dosaggio e frequenza di assunzione fanno la differenza. In prima analisi, dobbiamo osservare che sono sempre più numerosi gli studi scientifici che sottolineano l’importanza della Vitamina C per prevenire influenza e raffreddore.

Benefici Vitamina C dosaggio

In seconda analisi, è da tenere presente come recenti ricerche scientifiche, sembrino confermare le motivazioni sostenute dal famoso Premio Nobel Linus Pauling riguardo l’uso di acido ascorbico ad alto dosaggio.

Sappiamo che la vitamina C è ideale per le malattie da raffreddamento e che rafforza il sistema immunitario e stimola la produzione di collagene, utile nella formazione di ossa, pelle e tendini.

Attualmente, diversi studi scientifici in medicina alternativa, suggeriscono una integrazione giornaliera di massimo 10 gr. di Vitamina C, da distribuire sull’intera giornata.

Secondo Pauling, la Vitamina C in dosaggio massiccio è efficace per:

  • Influenza
  • Raffreddore
  • Epatite
  • Cancro
  • Problemi cardiovascolari
  • Schizofrenia
  • Mononucleosi

E’ bene sapere che questa vitamina appartiene al gruppo delle idrosolubili e che richiede acqua per poter essere assorbita sia nei tuboli renali che nell’apparato intestinale.

Se per caso dovessimo assumere la Vitamina C in dosaggio eccessivo, essa verrà eliminata attraverso le urine, tuttavia, sappiate che i rischi non sono rilevanti. Chimicamente, la Vitamina C corrisponde a due formulazioni:

  • Acido Ascorbico
  • Ascorbato di Sodio

Gli effetti di una integrazione con vitamina C sono un aumento delle difese immunitarie contro attacchi virali e un rallentamento del processo di invecchiamento delle cellule con una stimolazione della produzione di anticorpi.

L’organismo umano non è in grado di sintetizzare la vitamina C ne consegue che, per mantenerne un adeguato livello nel sangue, dobbiamo mangiare alimenti che ne sono ricchi o integrare con Acido Ascorbico o Ascorbato di Sodio.

Influenza e raffreddore aumentano fabbisogno

Consumiamo Vitamina C ogni giorno e ne accumuliamo un po’ per costituire una riserva che può essere sufficiente per un periodo di 50-80 giorni dopodiché, andiamo in uno stato di carenza.

Lunghi periodi di stress e presenza di malattie da raffreddamento o patologie virali, richiedono un deciso aumento di Vitamina C.

Ti potrebbero interessare le straordinarie proprietà di un frutto ricco di Vitamina C

Potente antiossidante

Oltre a svolgere una importante azione sugli elementi responsabile dell’invecchiamento cellulare, questa vitamina, rafforza notevolmente il sistema immunitario. Il Premio Nobel per la Chimica (1954) e per la Pace (1962) Linus Pauling, elaborò un’interessante “medicina ortomolecolare”.

Nella “medicina ortomolecolare”, Pauling, consigliava il ricorso all’impiego di Vitamina C con dosaggio oltre i due grammi al giorno.

Deperibilità Vitamina C

La Vitamina C è presente in molti alimenti, frutta e verdura ma perde rapidamente e con una certa facilità, le proprietà benefiche quando sottoposta a lavaggi abbondanti e a cotture prolungate.

Linus Pauling scrisse un libro molto interessante in cui spiegava dettagliatamente il dosaggio migliore per l’assunzione di Vitamina C contemporaneamente ad altre Vitamine. Oltre all’integrazione di Vitamine, secondo il Premio Nobel, è importante coltivare la serenità all’interno dell’ambiente in cui si vive.

Alimenti più ricchi di vitamina C

Frutta:

  • Acerola 1300-1700
  • Uva, succo 340
  • Ribes 200
  • Kiwi 85
  • Fragole/Clementine 54
  • Limoni/Arance 50
  • Succo di arance 44 – Succo di limoni 43
  • Mandarini 42
  • Pompelmo 40
  • Kaki 23

Bacche:

  • Rosa Canina 1250
  • Bacche di Goji 80

Verdura:

  • Fave fresche crude 33
  • Piselli freschi crudi 32 – Piselli surgelati 30
  • Pomodori maturi 25 – Pomodori San Marzano 24
  • Lattuga 59
  • Prezzemolo 162
  • Peperoni crudi 151 – Peperoni verdi 127
  • Rughetta o rucola 110
  • Broccoli 110
  • Cavoletti di Bruxelles 81
  • Peperoncini piccanti 229 – Peperoncini rossi e gialli 166

Leggi anche: 7 super alimenti ricchi di vitamina c

Conclusioni

Se l’organismo deve affrontare virus influenzali, la Vitamina C si rivela un alleato prezioso del sistema immunitario. I grandi dosaggi consigliati dal Nobel Linus Pauling, prevengono e risolvono più in fretta influenza e raffreddore.

Questa Vitamina, porta benefici nella lotta all’ossidazione cellulare rallentando l’invecchiamento. Quando l’alimentazione non è sufficiente a garantire buoni livelli quotidiani di Vitamina C si suggerisce di ricorrere alla integrazione.

Diversi fattori concorrono all’abbassamento del livello di questa vitamina nell’organismo. Tra questo troviamo l’età, patologie in corso e, ovviamente, l’alimentazione.

Vale sempre il principio che quanto riportato in questo articolo ha il solo scopo divulgativo e di condivisione di modi e maniere efficienti per risolvere piccoli e grandi malanni che dobbiamo affrontare quotidianamente.

Prima di effettuare qualsiasi tipo di integrazione resta sempre attuale il consiglio di chiedere il parere del medico curante.

Riferimenti scientifici

Science Translational Medicine

News Medical Life Sciences

MioGreen

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top