skip to Main Content

Pulci del gatto come eliminarle con i rimedi della nonna

Pulci Del Gatto Come Eliminarle

Rimedi naturali pulci del gatto come eliminarle, cosa fare subito, le migliori soluzioni per le pulci senza ricorrere a sostanze chimiche

Possiamo far ricorso a diverse sostanze chimiche ma sapere come affrontare la comparsa delle pulci del gatto come eliminarle con i rimedi della nonna, ci farà senza dubbio dormire più tranquilli. Quando abbiamo a che fare con le pulci del gatto come eliminarle è un imperativo che deve farci passare subito all’azione.

Sintomi spia della comparsa delle pulci

Se il gatto inizia a grattarsi in maniera quasi nevrotica, per diversi minuti consecutivi e fino a quasi ferirsi, avrete, con ragionevole certezza, bisogno di un buon antipulci per gatto. La presenza di ospiti sul pelo del nostro micio, determina un cambiamento nel suo comportamento.

Il gatto è un animale che tiene molto alla propria igiene, infatti lo vediamo spesso intento a pulirsi minuziosamente il pelo. Quando però il suo modo di pulirsi diventa quasi ossessivo, significa che c’è qualcosa di cui non riesce a liberarsi, le pulci.

Pulci del gatto come eliminarle

La prima azione che dobbiamo mettere in atto per contrastare le pulci del gatto, è la pettinatura del pelo. Dotati di un pettine a denti strettissimi, procediamo un paio di volte al giorno alla pettinatura del pelo. Questo, ci aiuta ad asportare non solo gli animaletti indesiderati ma anche le tanto temute uova, causa del proliferare delle pulci.

Leggo anche: I cani conoscono la comunicazione non verbale e se ne servono

Rimedi naturali antipulci gatto

Un ottimo ed efficace rimedio naturale antipulci per gatto è l’Olio di Neem, che, grazie al forte odore, risulta essere poco gradito ai parassiti. Con questo olio, possiamo preparare dei rimedi di facile applicazione tendendo a mente che il gatto non dovrà essere lavato per almeno due giorni,  prima e dopo il trattamento.

  • Collarino di stoffa inumidito in Olio di Neem puro. Tagliate una striscia di cotone avendo come idea la realizzazione di un collarino per il vostro gatto. Fatelo di una lunghezza tale che permetta poi di legarlo agevolmente al collo. Versate sul pezzo di cotone un po’ di Olio e spargete con le dita fino ad inumidire leggermente tutta la superficie. Legate al collo del micio che, subito, non gradirà l’odore di questo olio ma poi si abituerà.
  • Preparare delle salviette con dei fazzolettini di carta inumiditi in una soluzione di acqua (un bicchiere) addizionata con 4/5 gocce di olio di Neem. Passare delicatamente e ripetutamente queste salviette su tutto il pelo del gatto.
  • Con un contagocce, posare tra le scapole del gatto, 4 o 5 gocce di Olio di Neem puro. Non procedere con nessun altro tipo di trattamento per qualche giorno.
  • Realizzate una soluzione spray da nebulizzare sul pelo del gatto. In uno spruzzino versate un bicchiere di acqua aggiungendo 5 o 6 gocce di Olio di Neem puro. Agitate bene il contenitore ogni volta che vorrete nebulizzare sul pelo del gatto.

Leggi: Tutte le meraviglie dell’Olio di Neem

Conclusioni

La primavera favorisce il proliferare dei parassiti, abbiamo visto per le pulci del gatto come eliminarle ricorrendo ad uno dei rimedi della nonna più efficaci, l’Olio di Neem. La preparazione casalinga, in questi casi, è molto semplice e priva di eventuali effetti collaterali.

La soluzione spray ad esempio, può essere nebulizzata anche su tappeti, tende e divani. In commercio si trovano soluzioni che combinano chimica e natura, noi preferiamo affidarci solo alla infinita saggezza di  quest’ultima.

MioGreen

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top