skip to Main Content

Andare di corpo, la frequenza dice come stai

Non Andare Di Corpo Carta Igienica

Ultimo aggiornamento 25 Febbraio 2021

Non andare di corpo per 4 giorni, defecare con maggiore o minore frequenza. Cosa significa andare di corpo, quante volte defecare al giorno

Non andare di corpo per 4 giorni rappresenta l’eccezione, non la regola. Fa bene andare di corpo poco e spesso? Defecare con regolarità, permette al nostro organismo di espellere tossine, rifiuti e materiale che non si è riusciti a digerire e batteri.

Cosa significa andare di corpo? Andare di corpo, è un’espressione comune che rimanda all’atto di espellere qualcosa dall’organismo in senso figurato. Si dà come avvenuta una funzione che è poi quella di defecare.

Non andare di corpo per 4 giorni o defecare troppo

Se non andare di corpo per 4 giorni fa scattare un allarme, andare di corpo poco e spesso sembra essere invece una buona pratica.

Ogni persona che faccia pasti regolari dovrebbe andare di corpo almeno una volta al giorno. Defecare tre volte la settimana sembra essere il numero minimo per andare di corpo.

Non stiamo parlando di un minimo ottimale ma di un numero sufficiente a non far scattare un allarme importante.

Di contro, andare di corpo tre volte al giorno sarebbe, secondo gli esperti, la normalità. Tre volte come tre sono i pasti principali e secondo gli esperti, andare di corpo dopo ogni pasto, è indice di buon funzionamento dell’apparato intestinale.

Importante è che questa frequenza risulti normale, non richieda cioè nessun tipo di sforzo.

Andare di corpo regolare più difficile per la donna

Per la donna avere dei cambiamenti nelle funzioni intestinali prima e durante il ciclo è abbastanza normale e non deve destare nessuna preoccupazione. Diarrea o stitichezza possono caratterizzare questo lasso di tempo che solitamente rientra nel giro di 48 ore o poco più.

andare di corpo la frequenza
Defecare con poca frequenza e dolore

Andare una volta di corpo ogni due tre giorni o se si prova un dolore abbastanza intenso, potrebbe trattarsi di stitichezza. Una dieta povera di fibre e poca acqua assunta, possono essere le cause alla base del disturbo.

Quando facciamo fatica ad espellere le feci, il problema che sorge è che le tossine, i rifiuti, potrebbero tornare in circolo ed essere assorbiti. Le conseguenze sono abbastanza immaginabili come un affaticamento generale diffuso.

Rimedi stitichezza

Aumentare l’apporto di fibre e assumere un probiotico al giorno sono un grande passo verso la soluzione del problema. Anche bere più acqua contribuisce a risolvere la stitichezza. In generale, più movimento, anche il semplice camminare, aiuta molto.

Troppa frequenza nel defecare non va bene

Se non andare di corpo per 4 giorni non va bene, andarci più di tre volte al giorno potrebbe rivelare qualche problema. La diarrea ad esempio potrebbe essere riconducibile ad una infezione virale tipo gastroenterite. Altre cause potrebbero ricondurre ad intolleranze alimentari.

Quando le feci sono troppe

Anche in questo caso, modificare alcune abitudini alimentari può essere decisivo per la soluzione del problema. Glutine e latticini potrebbero essere una delle cause della abbondante emissione di feci, eliminarli per qualche periodo dalla dieta per vedere se la situazione migliora.

Alcuni tipi di alimenti possono irritare il tratto intestinale con conseguenti scariche diarroiche. In questi casi si va per tentativi escludendo di volta in volta quelli che possono essere irritanti.

Leggi anche: Pancia gonfia, evita questi cibi

Conclusioni

Non andare di corpo per 4 giorni va oltre il limite e dovrebbe essere solo un evento episodico. Andare di corpo regolare fa bene all’organismo in quanto gli permette di espellere tossine e materiale di scarto.

Va bene defecare almeno una volta al giorno, tre è il numero considerato ottimale. Una o due volte ogni due o tre giorni, potrebbe essere spia di un qualche problema da tenere sottocchio.

Nota per il lettore: Tutti i contenuti pubblicati su questo sito, sono solo ed esclusivamente a carattere divulgativo e non hanno alcuna pretesa di costituire una cura, una diagnosi, prescrizione o formulazione di ricette o parere medico. Leggi tutto il Disclaimer.

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Back To Top