skip to Main Content

Alito cattivo sotto la mascherina, come eliminarlo

Alito Cattivo Sotto La Mascherina, Come Eliminarlo

Alito cattivo sotto la mascherina? Come eliminare l’alitosi, le cause dell’alito cattivo, 5 rimedi efficaci da provare subito

Alito cattivo sotto la mascherina? L’alitosi da mascherina è più frequente di quel che si possa pensare. Quali sono le cause del cattivo alito sotto la mascherina e come risolvere con 5 rimedi efficaci l’alitosi.

Alito cattivo sotto la mascherina

Indossare per qualche ora una mascherina, ferma sul tessuto, particelle del nostro fiato espirato. Si stima che circa il 50% della popolazione mondiale sia alle prese con problemi legati ad un alito cattivo.

Cause alitosi

Gli esperti medici dentisti, sono concordi nell’affermare che un’alitosi cronica può avere origine da diversi fattori. Uno squilibrio microbico del tratto orale e digestivo dovuto a diete ricche di zuccheri, cattiva igiene orale, cibi acidi, assunzione di alcuni tipi di farmaci.

Altre cause che possono determinare un alito cattivo le abbiamo descritte in questo articolo.

I composti dello zolfo e i batteri patogeni vengono prodotti, da ognuno dei sopraelencati processi, a velocità talmente sostenuta da scatenare il cattivo odore in bocca.

Come eliminare l’alito cattivo sotto la mascherina

I batteri della bocca, adorano i cibi troppo acidi e quelli contenenti un eccesso di zucchero, una diminuzione del loro consumo è la prima cosa da fare. In alternativa, ci si deve lavare i denti subito dopo aver consumato cibi acidi o con troppo zucchero.

Bocca chiusa mentre si dorme

Dormire con la bocca aperta è un altro elemento capace di provocare alito cattivo. Dormendo a bocca aperta, si favorisce un aumento della secchezza interna, questo, potrebbe causare, uno squilibrio microbico. Espirare dal naso, oltre a diminuire notevolmente la probabilità di russare, elimina la proliferazione batterica.

Se non si riesce a stare con la bocca chiusa, ci si può aiutare con un nastro adesivo indicato per l’uso specifico. Questo tipo nastro per uso “taping bocca per dormire” lo possiamo trovare in farmacie e para-farmacie ed è fatto con materiale che, in caso di necessità, si stacca facilmente.

Meno colluttorio e dentifricio

Talvolta, alcuni tipi di dentifrici e di colluttorio, interagiscono più male che bene con i batteri della bocca. Agenti troppo aggressivi contenuti in dentifrici e colluttori, potrebbero dare il via a fenomeni di disbiosi orale.

Per alcuni giorni, prova a pulire frequentemente i denti solo con filo interdentale e acqua. Trascorsi 15 giorni fai il punto della situazione e osserva cosa è successo al tuo alito cattivo. Successivamente, puoi reintrodurli con modalità diverse per avere un quadro completo della loro incidenza sul problema.

Come eliminare alito cattivo sotto la mascherinaBere tanta acqua

Bere molta acqua idrata efficacemente la bocca e, di conseguenza, anche la lingua. Per avere una salivazione efficace, bere tanta acqua previene la secchezza delle fauci e aiuta nell’eliminazione di batteri responsabili del cattivo alito.

Raschiare la lingua

Raschiare la lingua, per combattere l’alitosi, è addirittura più efficace di lavare i denti. Con un cucchiaino o un raschietto metallico, raschiare la lingua almeno tre volte al giorno. Le prime raschiature potrebbero lasciare sul supporto metallico, una sottile pellicola color giallo. Nulla di grave, semplicemente ci si sta liberando di sostanze accumulatesi sulla lingua.

Leggi anche: Rimedi veloci per afte e ferite in bocca

Conclusioni

L’alito cattivo sotto la mascherina va eliminato risalendo alla origine del problema. Una volta stabilito che l’alitosi non dipende dall’abbuffata di aglio del giorno prima, non resta che provare questi efficaci consigli che abbiamo condiviso con voi.

Se tali rimedi non dovessero funzionare, i fattori alla base dell’alito cattivo dovrebbero essere sottoposti al parere di un dentista o di un esperto nutrizionista.

MioGreen

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top