skip to Main Content

Riconoscere la fame nervosa, 7 rimedi efficaci

Fame Nervosa Dolci E Calorie Per La Mente

Come riconoscere la fame nervosa e da cosa si distingue dal normale appetito. Come smettere di mangiare compulsivamente

Per riconoscere la fame nervosa si deve fare attenzione all’impulso che spinge a mangiare anche quando non se ne ha assolutamente bisogno.

Se ti stai chiedendo come combattere la fame nervosa, sappi che ci sono alcuni rimedi efficaci che ti aiuteranno a resistere allo stimolo di mangiare.

Rimedi fame nervosa

Il consumo di cibi ricchi di fibre, aumenta il senso di sazietà e lo prolunga nel tempo, facendo diminuire le probabilità di un attacco di fame fuori pasto.

Per la fame nervosa si possono prendere cibi ricchi di fibre come:

  1. semi di chia
  2. cereali integrali
  3. avocado
  4. legumi
  5. verdure
  6. mandorle
  7. mele

Alcuni integratori alimentari possono dare una mano per riequilibrare il livello di serotonina fermando l’origine della fame nervosa.

Gli integratori che vanno ad agire sull’umore, possono essere molto utili per questo disturbo che investe, prima la parte emotiva e, successivamente, quella fisica.

Ricordiamo che gli integratori alimentari si assumono in presenza di deficit e dietro consiglio medico.

Smettere di mangiare in modo compulsivo

Per fermare la fame nervosa, si deve necessariamente disattivare l’innesco che si trova nella sfera emotiva. La comprensione del meccanismo, è, il più delle volte, un grande passo verso la soluzione del problema.

Quando ci si prende cura di questa situazione, la prima cosa da fare è scrivere tutto ciò che succede durante un attacco di fame nervosa:

  • orario attacco
  • cosa si è mangiato e le quantità
  • come si ci sentiva poco prima di aver mangiato e subito dopo

Come riconoscere la fame nervosa

Accorgersi di essere in balia di un attacco di fame nervosa non è sempre così facile e scontato.

Talvolta, uno stato d’animo negativo, può essere strettamente collegato ad un calo di serotonina, l’ormone soprannominato della “felicità”.

Potrebbe, in alcuni casi, innescarsi il classico modello del gatto che si morde la coda:

  • calo di serotonina uguale stato d’animo negativo
  • stato d’animo negativo uguale calo di serotonina

Se la capacità di percepire uno stato d’animo negativo come passeggero, è scarsa o nulla, aumentano le possibilità di un attacco di fame nervosa.

Anche l’ansia, oltre alla depressione, può determinare episodi di attacchi di fame nervosa. Questo tipo di fame, porta alla ricerca di cibi grassi e molto calorici, pensando così di compensare il deficit emotivo.

Stress e fame nervosa

Imparare ad ascoltare il corpo e le emozioni, saper gestire le emozioni e apprendere come rilassare completamente corpo e mente è di fondamentale importanza.

Meditazione e yoga (leggi anche: come imparare facilmente a fare meditazione), sono pratiche che possono essere risolutive anche in poco tempo.

Acquisendo controllo sugli stati d’animo, possiamo decidere come reagire quando un’emozione negativa si affaccia alla nostra mente.

Se la noia dovesse affacciarsi, sarà più facile, fare una passeggiata, leggere un libro, ascoltare musica o immergersi in un bagno rilassante.

Fame nervosa rimedi efficaci, frutta secca

La dispensa ferma la fame nervosa

Un altro elemento importante da tenere presente quando si parla di fame compulsiva, è la dispensa. Avere in casa cibi tentatori non è esattamente una buona idea, tutt’altro. Evitiamo di acquistare cibi troppo grassi e con molte calorie.

Anche se stai attuando un regime alimentare finalizzato alla perdita di peso, non esagerare con le privazioni.

Regalati cibi sani per la gran parte del tempo, concedendoti saltuariamente di andare oltre le regole mangiando ciò che più ti piace.

Ogni tanto avere fame tra un pasto e l’altro, può essere del tutto normale.

Fai uno spuntino che sia leggero, equilibrato e soprattutto sano come:

  • verdure
  • frutta secca

Conclusioni

Riconoscere fame nervosa, quella risposta fisica ad uno stato d’animo negativo. Questo disturbo, può dipendere dal calo del livello dell’ormone della felicità, la serotonina.

Avere più controllo sulle nostre emozioni e sui nostri stati d’animo, è possibile attraverso la meditazione e lo yoga.

Una volta raggiunta la capacità di rilassare mente e corpo, aumentando l’amore verso noi stessi, allontaniamo qualsiasi impulso autodistruttivo.

Leggi anche: Digestione difficile? Scopri cause e soluzioni efficaci

Ti potrebbe interessare anche: Alimenti e felicità, quali scegliere.

MioGreen

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top