skip to Main Content

Sintomi da stress da vacanze di Natale

Sintomi Da Stress Da Vacanze Di Natale

Per chi si avvicina al lungo periodo di pausa dal lavoro è importante come riconoscere i sintomi da stress da vacanze di Natale

I sintomi da stress da vacanze di Natale possono essere comuni anche ad altre vacanze durante l’anno. Accusare sintomi da stress durante il periodo di ferie in pieno inverno, ci dice che questo, non è sempre fonte di riposo e di rilassamento.

Abbiamo pensato ad alcuni suggerimenti su come affrontare i primi sintomi da stress da vacanze di Natale e ricaricarsi di energia. Le tanto agognate vacanze natalizie, sono oramai alle porte per grandi e meno grandi.

Il Natale porta con sé tutta una serie di scadenze che, in alcuni soggetti, possono far schizzare lo stress verso livelli preoccupanti. Vedere ed invitare gli amici per la classica partita a carte o per la tombolata, cucinare e mangiare più del solito, i soldi che partono come quando si gioca a monopoli.

Le fonti di stress in questo periodo dell’anno aumentano e possono sfuggirci di mano, andare fuori controllo. In questi casi, quello che dobbiamo fare, è fermare il turbinio delle cose che ci girano intorno, provando ad andare dentro di noi.

Sintomi da stress da vacanze rimedi

1 Respirazione profonda

Quando i sintomi da stress si fanno sentire, possiamo notarlo dalla nostra respirazione che diventa meno profonda, più veloce e talvolta mozzata. Prendiamoci cinque minuti per fare questa semplice pratica, meglio se seduti e ad occhi chiusi.

La respirazione profonda inizia con la mano destra posata all’altezza del cuore e la sinistra adagiata sulla pancia. Nella fase di inspirazione, il ventre si espande fino ad alzare il torace senza forzare. La fase di espirazione, prevede che l’aria esca con regolarità ritraendo l’ombelico verso l’interno della pancia.

In questo esercizio deve esserci molta consapevolezza, osservare come l’aria giri tra addome e petto passando per i fianchi per poi scendere di nuovo in un ciclo continuo. Le serie di respirazioni profonde da effettuare vanno da un minimo di 5 volte fino ad arrivare ad un rilassamento totale.

2 Meditare ogni giorno

Abituare il nostro cervello a sperimentare la pace significa allenarlo ad entrare in uno stato di coscienza di assoluta pace e serenità. Per fare una meditazione abbiamo bisogno, almeno per i primi tempi, di un posto tranquillo, possibilmente silenzioso e poco illuminato. In questo articolo puoi leggere i consigli su come iniziare a fare una buona meditazione.

Una volta padroni della tecnica, scoprirete con molta gioia di potervi concedere la meditazione anche nel bel mezzo di un concerto. Dopo aver trovato il vostro luogo appartato, ci si mette comodi, si chiudono gli occhi e si accende il mega schermo della mente, l’immaginazione.

Focalizzate un posto dove siete già stati e che vi dà pace, va bene anche un posto immaginario o un luogo che vorreste visitare. Mettere in questa visualizzazione mentale gli oggetti e le creature con cui si vorrebbe interagire, immaginare i suoni che si sentiti o che si sentirebbero, la temperatura ambiente percepita, il contatto con le superfici.

Questo semplice esercizio, abbassa notevolmente il livello di stress e, dopo qualche giorno di allenamento, il benessere sperimentato sarà di assoluto livello.

3 Restare idratati

In estate, dare acqua al nostro organismo ci viene del tutto naturale mentre in inverno quasi ce ne dimentichiamo completamente. E’ bene sapere che il cervello ha bisogno di mezzo bicchiere di acqua, almeno ogni paio di ore, per mantenere un buon livello di attenzione e di efficienza cognitiva.

Il corpo richiede molta più acqua per mettere in moto tutta una serie di funzioni tra cui anche quella importantissima di eliminare le sostanze nocive con la fase di disintossicazione. Un bicchiere di acqua con un poco di succo di limone, oltre ad essere una buona bevanda, apporta anche un discreto quantitativo di utilissimi antiossidanti.

Prendere in considerazione l’idea di fare, a fine giornata, un bel bagno con questo sale che allevia lo stress e i dolori, leggi tutto.

4 Riposare gli occhi

I nostri occhi, hanno dovuto adattarsi, in questi ultimi decenni ad un super lavoro, sempre sollecitati da schermi di volta in volta più luminosi, immagini e segni da captare anche in condizioni non propriamente ideali. Approfittiamo delle vacanze di Natale per concedere ai nostri occhi qualche momento di relax e rigenerazione con qualche utile esercizio.

Ad occhi chiusi, spostiamo lo sguardo in su e in giù, facciamolo per diverse volte guardando anche a destra e a sinistra. Sempre con gli occhi chiusi, immaginiamo di avere di fronte un grande orologio e di guardare i numeri iniziando dal numero uno fino ad arrivare al numero dodici. Soffermiamoci con lo sguardo, sempre ad occhi chiusi, per almeno 5 minuti su ogni numero.

Sintomi da stress da vacanze come rilassarsi5 Un potente esercizio prima di dormire

Quando riconosciamo che quello che abbiamo in questo momento è esattamente tutto ciò che serve per essere felice ora, sviluppiamo una delle più grandi forme di attrazione. La sera prima di dormire, prendiamoci pochi minuti, un foglio e una penna.

Scriviamo le cose per cui sentiamo di essere grati, se ci vengono in mente situazioni di carenza, spostiamo immediatamente l’attenzione su qualcosa di bello, anche la più piccola che possiamo ricordare. Perché sia importante e come fare per sviluppare la potente gratitudine, puoi leggerlo in questo interessante nostro approfondimento.

Ricorda che l’energia scorre dove va la tua attenzione. Se pensi a cosa ti manca, l’energia andrà su questo aspetto della tua vita e lo amplificherà. Scrivi e manifesta gratitudine con vivida sincerità, per ciò che hai nella tua vita e vedrai che dopo un po’, arriveranno opportunità e occasione da cogliere al volo. Mantieni sempre un atteggiamento positivo e di grande fiducia, anche quando sembra che tutto vada nella direzione opposta, focalizzati solo su ciò che va.

Conclusioni

Anche un periodo di feste così prolungato può rivelarsi complicato da gestire, per questo, riconoscere i sintomi da stress da vacanze di Natale può esserci d’aiuto. In fondo, basta concedersi pochi minuti al giorno per stare soli con noi stessi, guardarci dentro e lasciare che le cose vadano come devono andare senza metterci troppo sforzo. Facciamo attenzione alle cose che abbiamo in testa e ricordiamo sempre che laddove ci focalizziamo, mettiamo la necessaria energia per far crescere quell’area.

MioGreen

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top