skip to Main Content

Camminare all’indietro benefici del retro running

Schiena Dritta Camminata All'indietro Benefici

Perché camminare all’indietro aumenta il benessere soprattutto di schiena e articolazioni, scopriamo i benefici per le gambe del retro running

Provare a camminare all’indietro benefici per le gambe e per la schiena. Questo camminare, potrebbe, di primo impatto, sembrare un esercizio ispirato ad una qualche variante del nostro programma di fitness. Allenarsi camminando all’indietro, più o meno velocemente, sta incuriosendo molto i patiti della camminata, quelli che giornalmente macinano passi su passi.

I benefici che la camminata veloce produce sul nostro benessere sono diversi e ne abbiamo parlato in questo interessante articolo.

Camminare all’indietro benefici

Camminare all’indietro, praticando il retro running, significa costringere la nostra schiena a stare dritta. Anche quando andiamo di corsa, siamo propensi ad assumere una corretta postura della schiena.

Andando indietro, è praticamente impossibile curvare la schiena verso i passi come invece può succedere camminando in avanti. Le articolazioni, le ginocchia e le caviglie, subiscono un minore impatto e traggono giovamenti da una camminata all’indietro.

Recenti ricerche affermano che Il retro running, attivi meccanismi che portano a bruciare un terzo circa di calorie in più della camminata veloce e della corsa. Alla luce di iciò, se camminiamo per tenere sotto controllo il peso, farlo all’indietro produce effetti migliori.

Memoria ottima camminando all’indietro

Altro aspetto molto interessante riguarda la memoria. Secondo alcuni studiosi infatti, la camminata all’indietro, migliora la funzionalità della memoria.

Ai partecipanti alla ricerca, sono state mostrate sequenze di numeri e di parole, immagini e fotogrammi video. Successivamente, queste persone, sono state invitate a camminare sia in avanti che indietro, ad immaginare di fare l’una e l’altra, oppure, di restare fermi.

Dalle analisi dei risultati, si è avuta conferma che le persone, sottoposte ai vari test, che avevano immaginato di camminare all’indietro e quelle che lo avevano fatto realmente, ricordavano meglio degli altri. In questo interessante articolo puoi scoprire come e perché, fa bene camminare al freddo.

Favorisce un buon sonno

Tra i numerosi benefici, il retro running fa bene anche per chi ha problemi di insonnia. Gli scienziati, hanno messo in rilievo, come questo esercizio possa essere ricondotto ad una specie di piacevole viaggio a ritroso nel tempo. Pare inoltre, che questo tipo di esercizio, sia in grado di produrre ottimi risultati in coloro che hanno difficoltà a prendere sonno.

Conclusioni

Abbiamo visto,in questo nostro articolo, i numerosi effetti positivi del camminare all’indietro. Con il retro running miglioriamo la postura tenendo la schiena bella dritta, facciamo del bene a ginocchia e caviglie che hanno meno pressione. Quando camminiamo all’indietro, aiutiamo anche la memoria a ricordare meglio e più in fretta.

MioGreen

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top