skip to Main Content

Camminare veloce un’ora o due i benefici

Camminare Veloce Un Ora Benefici

Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2022

I benefici del camminare veloce un’ora o 2, più benessere e meno stress. La camminata veloce a cosa fa bene? I vantaggi per corpo e mente

Il piacere di una bella camminata, meglio al verde della campagna, perché camminare veloce un’ora almeno, fa bene sia al metabolismo che alla mente.

Non ci sono limiti per questa passione, anche camminare veloce due ore fa bene e i vantaggi in resistenza e sostanze prodotte, sono maggiori.

Camminata veloce fa bene al cuore

Camminare coinvolge i principali muscoli e riesce ad allenarli quasi tutti, i benefici che ne risultano sono molti in termini di tonicità. Se si opta per la camminata veloce, meglio iniziare senza forzare subito, la gradualità ed il piacere sono alla base di un buon principio.

Cerchiamo quindi di capire come camminare veloce per trarre i maggiori vantaggi da quella che può anche essere chiamata camminata sportiva. Prendere l’abitudine di fare una camminata veloce stimola l’organismo a produrre più energia.

In questo articolo, puoi scoprire che la camminata all’indietro, migliora la postura, rafforza le caviglie e le ginocchia. Inoltre, anche la memoria ne trae giovamento.

Camminare veloce per un’ora, 5 giorni la settimana, stimola e migliora la circolazione sanguigna, riduce il rischio di sviluppo di malattie cardiovascolari. La camminata veloce attiva anche quel tipo di sudorazione che ci permette di eliminare le tossine.

Benefici camminare veloce

I benefici della camminata veloce, sono molti e concreti fin nell’immediato, si va da un maggiore benessere alla prospettiva di una vita più lunga. Chi cammina svelto, secondo recenti studi, vive più a lungo rispetto a chi cammina lentamente.

La camminata veloce produce effetti importanti per cuore, muscoli e ossa, migliora la qualità dell’alimentazione, incide sull’umore. Uno studio recente, ha messo in evidenza, gli effetti che una camminata veloce produce su donne e uomini.

Le donne che camminano velocemente, vivono mediamente 15 anni di più rispetto a quelle che vanno piano. Sono invece 22 anni di vita in più per i maschi velocisti della camminata rispetto a chi se la prende molto comoda.

Per valutare gli effetti del camminare velocemente, si è osservato un campione di oltre 450 mila persone di età media di intorno ai 52 anni. Le donne che praticano la camminata veloce hanno una speranza di vita intorno agli 87 anni, gli uomini 86 anni. Altro dato interessante riguarda le donne a passo lento che hanno un’aspettativa pari a 72 anni mentre per gli uomini siamo attorno ai 64 anni.

Camminare veloce un’ora migliora l’alimentazione

Camminare veloce fa bene anche al tipo di alimentazione che scegliamo. Il passo svelto della camminata infatti, sembra stimolare la voglia di mangiare cose buone che ci permettono un rapido recupero di energia e forza fisica. Dopo una sana camminata, aumenta la voglia di mangiare cibo di qualità e dal valore nutritivo giusto per noi. Di conseguenza, siamo portati, a scegliere solo ciò che favorisce il benessere del nostro organismo.

Camminando velocemente si riduce lo stress, più risate e miglior sonno

La camminata veloce incide, oltre che sul fisico, anche sulla mente. Mentre camminiamo riduciamo lo stress e aumentiamo il buonumore con la produzione nel cervello di endorfine.

Tutti questi effetti, si moltiplicano stando a contatto con la natura. Quando siamo di buonumore, abbiamo una vita sociale migliore e più appagante. Una mente rilassata ci permette poi di avere una migliore qualità del sonno. Chi cammina velocemente, secondo recenti studi, dorme meglio e più a lungo.

Conclusioni

Tutti i vantaggi del camminare veloce per un’ora almeno, sono a portata di mano anche in persone sovrappeso. I sovrappeso riescono a camminare velocemente nonostante il volume del loro corpo. La capacità di fare la camminata veloce, è indipendente dalla massa grassa mentre, importanti e fondamentali, sono la resistenza allo sforzo fisico e, ovviamente, l’allenamento.

Recenti studi, confermano i tanti benefici della camminata anche in condizioni climatiche proibitive. Camminare con il freddo stimola l’organismo a dare il meglio e a trarre il massimo dalle risorse interne disponibili.

I vantaggi della camminata al freddo, li abbiamo scritti e  riassunti in questo articolo.

Nota per il lettore: Tutti i contenuti pubblicati su questo sito, sono solo ed esclusivamente a carattere divulgativo e non hanno alcuna pretesa di costituire una cura, una diagnosi, prescrizione o formulazione di ricette o parere medico. Leggi tutto il Disclaimer.

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Back To Top