skip to Main Content

Come fare per piacere agli altri

Come Fare Per Piacere Agli Altri

Ultimo aggiornamento 25 Luglio 2022

Piacere agli altri quando gli incontri, come succede in estate, sono più frequenti e si fanno tante nuove amicizie, è importante. D’accordo che si può vivere senza l’approvazione altrui ma piacere agli altri, sapendo anche come fare, aiuta eccome.

Le serate estive sono l’ideale per stringere nuove amicizie e per i nuovi amori, ecco perché è importante sapere cosa fare per conquistare subito gli altri. Complice la voglia di libertà e di quella innocente trasgressione, riuscire ad interessare agli altri in poco tempo stuzzica un bel po’.

Nuove relazioni, piacere agli altri al primo colpo

Relazionarsi con altre persone può essere più o meno facile, piacere al primo colpo non è sempre possibile.

Talvolta, per una serie di buoni motivi, ci si può far trovare impreparati al momento delle presentazioni, facendo non proprio la figura che avremmo voluto.

Destare subito una buona impressione infatti, consente di essere già a buon punto nel percorso della reciproca conoscenza.

Come fare per piacere subito agli altri

Di seguito, ecco alcuni punti fondamentali per sapere come fare per piacere agli altri:

  • Interesse sincero verso gli altri;
  • Sorridere;
  • Avere un atteggiamento propositivo;
  • Evitare pettegolezzi, mai parlare male degli altri;
  • Ascolta sempre con attenzione;
  • Ricorda subito il nome e ripetilo mentre dialoghi;
  • Accogli e metti chi hai di fronte a proprio agio;

La premessa è che qualsiasi atteggiamento, portato all’estremo, potrebbe rivelarsi controproducente come ad esempio il guardare negli occhi.

Guardare negli occhi la persona che ci viene presentata o quando ci presentiamo da soli, ha una funzione molto importante.

Gli occhi infatti, sono l’accesso diretto per arrivare al nostro inconscio, è lì infatti, che decidiamo di andare avanti nella conoscenza o di fermarci.

Vedremo tra poco i due aspetti che sono da evitare quando guardiamo negli occhi la persona che abbiamo davanti.

Prima di analizzare i 7 punti da seguire per piacere agli altri fin dal primo incontro, un paio di consigli:

Buoni pensieri su di sé fanno una buona autostima

Pensare bene di se stessi significa avere quell’autostima necessaria a fare una buona impressione sugli altri.

D’altra parte, se i primi a darci poca fiducia siamo noi stessi, aspettarsi aperture e complimentoni dagli altri sa di masochismo.

Attenzione a non alimentare troppi pensieri egoici, una sana autostima non ha nulla a che vedere con l’esaltazione dell’Io.

Equilibrio e misurazione, poca esternazione verbale, quello che pensiamo di noi, arriverà lo stesso a chi abbiamo di fronte. Occhio a non voler apparire chi in realtà non siamo, questo, potrebbe funzionare per un po’ ma poi la caduta sarebbe rovinosa e molto dolorosa.

Postura del corpo durante una presentazione

Quando ci presentiamo, il corpo parla il linguaggio del nostro inconscio, un linguaggio che possiamo cambiare solo con molta consapevolezza e presenza in ogni attimo. Anche in questo caso, dobbiamo prestare molta attenzione perché, se d’istinto una persona non ci piace, è l’inconscio che ci sta mettendo in guardia.

Ricordiamo che l’inconscio, date premesse corrette, è infallibile e ci guida per il meglio per noi, tuttavia, potremmo aver bisogno di più tempo per valutare.

Questo bisogno, appartiene alla sfera consapevole che per una qualche ragione, ha colto qualcosa di positivo a dispetto di quanto invece fatto dall’inconscio.

Le ragioni di questo piccolo conflitto tra inconscio e parte cosciente, potrebbe risiedere proprio nel linguaggio corporeo della persona che stiamo conoscendo.

L’inconscio, legge ogni micro movimento corporeo e la nostra parte cosciente, potrebbe rimanere affascinata dalle parole o da un atteggiamento di apertura etc.

E’ il caso di quando diciamo ad una persona:” Di primo impatto non mi eri piaciuto per niente”. Successivamente, è la nostra parte conscia che cerca di rimuovere quei giudizi negativi che avevano portato l’inconscio a scartare quella persona.

Interesse sincero per piacere agli altri

Quando ci troviamo a conversare con qualcuno con cui avremmo piacere stringere amicizia, una delle cose più efficaci da fare è mostrarsi sinceramente interessati.

L’interesse deve essere manifestato con un ascolto presente, attento e interattivo, interagendo cioè, senza annuire passivamente in quanto questo, potrebbe produrre l’effetto opposto.

Se per esempio, durante la conversazione dovessimo perdere il filo del discorso, l’impressione destata sarebbe quella di non essere molto interessati.

Chi ha la capacità di ascoltare le persone, parte con un discreto vantaggio rispetto a chi non ha questa peculiarità.

Il motivo è molto semplice. Ci piace essere ascoltati quando parliamo del nostro mondo e se abbiamo di fronte un interlocutore distratto, beh perdiamo interesse per lui.

Sorridere

Un sorriso spontaneo apre le porte, accoglie e infrange ogni barriera. Negli ultimi decenni, la terapia della risata, si è fatta largo guadagnandosi un importante spazio nel mondo del benessere. Chi sorride ha a disposizione una chimica del corpo migliore rispetto a chi non lo fa.

Basta sorridere 10 minuti al giorno, anche con lo yoga della risata, per abbassare i livelli dello stress e produrre gli ormoni della felicità.

Inizia ad allenarti sorridendo senza un motivo preciso, sorridi quando paghi dal giornalaio, mentre fai benzina o paghi la spesa. In poco tempo, diverrà per te normale, avere un sorriso pronto per ogni occasione e questo farà una grande differenza.

Un atteggiamento propositivo aiuta a piacere agli altri

Essere propositivi è un’altra abilità che, quando incontriamo una persona per la prima volta, desta una buonissima impressione. Un atteggiamento propositivo significa mettere sul piatto soluzioni e nuove idee a fronte di potenziali problemi o blocchi. In ogni problema infatti, si nasconde la soluzione e chi è capace di scorgerla, fa sempre un discreto colpo sugli altri.

Evitare pettegolezzi, mai parlare male degli altri

Questo è un punto molto importante da tenere sempre bene in mente. Chi parla male degli altri in assenza delle persone interessate, probabilmente, lo farà anche quando l’assente sarai tu.

Se vuoi piacere a chi hai conosciuto da poco, evita di fare pettegolezzi su chicchessia.

Ricorda subito il nome e ripetilo mentre dialoghi

Hai fatto caso al piacere che provi quando, durante la prima conversazione con una persona, questa si ricorda e pronuncia il tuo nome?

Il nostro nome è la nostra identità, l’Io sono in assoluto. In sede di presentazioni, si deve fare molta attenzione al nome perché è il primo elemento che tendiamo a dimenticare subito.

In questo articolo, trovi alcuni efficaci metodi per ricordare subito e per sempre il nome della persona appena presentata.

Accogli e metti chi hai di fronte a proprio agio

Un altro aspetto molto importante quando ci si presenta è l’atteggiamento di accoglienza che finisce per far sentire l’altra persona accettata e a proprio agio.

Un atteggiamento accogliente significa portare l’altro verso di sé senza forzature o pressioni, lasciando che si avvicini con i suoi tempi ed i suoi modi.

Conclusioni

Piacere agli altri può essere molto facile se mettiamo sul tavolo la nostra autenticità ed il piacere di conoscere altre persone senza avere troppi pregiudizi.

In fondo, si tratta di avere un atteggiamento di accoglienza, sorridere spesso e ascoltare con attenzione mettendo al bando ogni forma di pettegolezzo.

Infine, si tenga presente che ogni nuova conoscenza, più o meno positiva che sia, apporta un qualcosa in più nella nostra esperienza di vita.

Nota per il lettore: Tutti i contenuti pubblicati su questo sito, sono solo ed esclusivamente a carattere divulgativo e non hanno alcuna pretesa di costituire una cura, una diagnosi, prescrizione o formulazione di ricette o parere medico. Leggi tutto il Disclaimer.

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Back To Top