skip to Main Content

Inquinamento in cucina, soluzioni efficaci

Inquinamento In Cucina, Soluzioni Efficaci

Ultimo aggiornamento 22 Giugno 2022

Avere aria pulita e limitare l’inquinamento domestico, con queste premesse, ci sono soluzioni per ridurre l’inquinamento in cucina dove avviene la combustione.

Respirare aria pulita in ogni stanza della casa è un obbiettivo da raggiungere il prima possibile. Le conseguenze sulla salute di un’aria domestica alterata posso essere infatti molteplici.

Se desiderate avere un’aria sana in cucina e limitare l’inquinamento domestico vi proponiamo alcuni rimedi da seguire ogni giorno.

Rimedi inquinamento in casa

Limitare l’inquinamento in casa e averei cura della qualità dell’aria respirata porta benefici per la salute ed il benessere. Se non possiamo eliminare del tutto l’inquinamento indoor, c’è la possibilità di ridurlo con alcuni efficaci rimedi.

Abbiamo selezionato 4 idee dei migliori esperti in tossicità dell’aria domestica, seguendole potremmo rendere migliore l’ambiente in cui viviamo.

Ventilare la cucina riduce l’inquinamento

L’inquinamento in cucina aumenta soprattutto durante la cottura dei cibi del pranzo e della cena. Il gas dei fornelli infatti, una volta acceso, diventa fonte di inquinamento indoor e può infatti liberare nell’aria sostanze come:

Queste piccole particelle chimiche, si accumulano e possono diventare dannose per la salute di chi le respira. L’autunno e l’inverno, sono le stagioni più critiche dal punto di vista della qualità dell’aria in cucina.

Durante i mesi invernali in modo particolare, l’inquinamento domestico, può toccare livelli preoccupanti. Mentre si usa il gas, ventilare la cucina con una cappa o un ventilatore aspirante e tenere la finestra aperta per un buon ricambio d’aria.

Se vogliamo essere certi che la cappa funzioni per limitare l’inquinamento dell’aria in cucina facciamo attenzione agli odori. Se il profumo del cibo che cuoce in padella, si diffonde nelle altre stanze, vuol dire che la cappa o l’aspiratore non funzionano bene.

Inquinanti indoor, mai alimenti in contenitori di plastica

Gli inquinanti indoor che fanno male all’eco sistema casalingo sono tanti ed è meglio tenerli d’occhio.

Gli esperti in sostanze tossiche casalinghe ad esempio, consigliano di non conservare gli alimenti in buste ed in contenitori di plastica poiché poco salutari. Questi contenitori da asporto, soprattutto quando fa caldo, possono rilasciare sostanze capaci di alterare il sistema endocrino.

Per la conservazione di alimenti caldi meglio usare il vetro ed i contenitori in silicone alimentare per il cibo e gli alimenti freddi.

L’acqua pulita riduce l’inquinamento in cucina

Altro elemento da tenere presente parlando di inquinamento indoor, è la qualità dell’acqua, qui le buone pratiche per risparmiarla. Se si fa uso dell’acqua del rubinetto per cucinare, mangiare e bere, meglio essere sicuri della sua buona qualità.

La bontà dell’acqua del rubinetto è più importante di quel che si possa pensare in quanto possibile fonte di inquinamento domestico. Nell’acqua infatti, sono presenti molti elementi chimici che, seppur approvati dalle varie leggi nazionali, non sono il meglio per la salute. Un ottimo rimedio per l’acqua di scarsa qualità, è installare un filtro certificato che restituisca acqua pura.

Detersivo per piatti e pentole biologico

Il modo in cui laviamo i piatti e le pentole, incide molto sull’inquinamento domestico. Se ci ostiniamo ad usare detersivi aggressivi, comprare pentole sicure e realizzate con materiali certificati non tossici, serve a poco.

Continuando ad usare detersivi pieni di sostanze chimiche aggressive, potremmo ritrovarci una piccola percentuale di queste sul piatto e poi nel cibo. Ecco perché, il modo scelto per la cura e la pulizia delle pentole e dei piatti, può limitare di molto l’inquinamento in cucina. Scegliere ad esempio un lava piatti biologico, è il primo passo da fare oppure, possiamo farne uno velocemente in casa così come spiegato qui.

Conclusione

Con i rimedi suggeriti, possiamo limitare e persino di ridurre quasi a zero l’inquinamento in cucina. Avere aria buona e sana in cucina e in tutta la casa è il primo passo per stare bene.

E’ tra le pareti domestiche infatti, che rigeneriamo il fisico e la mente. Ventilare la cucina, mentre gli alimenti sono sul gas, riduce le sostanze dannose nell’aria e riduce l’inquinamento indoor.

Anche usare un sapone per piatti bio che abbia sostanze chimiche certificate fa bene alla purezza dell’aria in casa. Infine, la qualità dell’acqua, incide sull’inquinamento domestico così come i contenitori per gli alimenti.

Leggi anche: Riscalda la casa e risparmia tanti soldi. Scopri come fare

Ti potrebbe interessare: Elimina per sempre la muffa nel box doccia

Leggi anche: Come pulire meglio il piano cottura

Nota per il lettore: Tutti i contenuti pubblicati su questo sito, sono solo ed esclusivamente a carattere divulgativo e non hanno alcuna pretesa di costituire una cura, una diagnosi, prescrizione o formulazione di ricette o parere medico. Leggi tutto il Disclaimer.

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Back To Top