skip to Main Content

Kiwi benefici se ne mangi uno al giorno

Kiwi Benefici

Ultimo aggiornamento 23 Aprile 2022

E’ possibile mangiare un kiwi al giorno, i benefici anti stress sono tanti con poche controindicazioni. Nel Kiwi c’è un alto contenuto di vitamina C un antiossidante che fa bene per mote cose. Quanti kiwi si possono mangiare al giorno?

Marrone fuori, verde vivo dentro, il kiwi dovrebbe essere sempre presente tra la frutta che abbiamo inserito nella nostra dieta. Il kiwi, è un alimento davvero di grande qualità per il benessere del nostro organismo. Un frutto che riesce a migliorare la salute grazie al concentrato di sostanze nutrizionali di cui è ricco.

Mangiare Kiwi la mattina o la sera

A volte, abbiamo la curiosità di sapere se è meglio mangiare kiwi al mattino o alla sera. Il kiwi si mangia al mattino a stomaco vuoto per avere alcuni benefici, la sera per altre buone proprietà. Un kiwi prima di fare colazione, ha un blando effetto lassativo e apporta subito un buon contenuto in acqua, in più, abbassa lo stress. Mangiare kiwi la sera invece, aiuta la digestione e, grazie alle sostanze in esso contenute, induce il rilassamento favorendo il sonno.

I semi dei kiwi fanno male?

Se vi state ponendo la domanda sul fatto che i semi di kiwi fanno male la risposta è no. I semini del kiwi sono commestibili e non hanno controindicazioni tali da impedirne il consumo. Alcuni luoghi comuni, sbagliati peraltro, sconsigliano coloro i quali soffrono di diverticoli di mangiare semi di kiwi. Più di uno studio infatti, consiglia di aumentare la dose di frutta, compreso il consumo di kiwi, ai soggetti con diverticoli. Nel dubbio, affidatevi al parere di un professionista dell’alimentazione, un dottore nutrizionista.

Mangiare kiwi troppo maturo cosa fa

No, mangiare un kiwi troppo maturo non fa male e non comporta rischio per la salute. Può succedere che la maturazione del kiwi vada oltre e il frutto diventi molliccio. Una volta appurato che il kiwi non è in putrefazione, possiamo mangiarlo senza temere controindicazioni. Un kiwi maturo al punto giusto ha quella consistenza che resiste alla pressione di pollice ed indice ma si fa tagliare con facilità.

Quanti kiwi al giorno mangiare

Per avere tutti i benefici di questo frutto, potremmo includere nella dieta dai tre ai quattro kiwi divisi tra colazione, pranzo e spuntino pomeridiano. E’ un frutto ricco di fibre quindi molto importante per il corretto funzionamento dell’intestino.

Il kiwi abbassa il livello di trigliceridi nel sangue nella misura di un 15% circa mangiandone dai due ai tre ogni giorno. Anche la coagulazione del sangue migliora assumendo questa quantità giornaliera di kiwi.

Kiwi benefici antinvecchiamento

Nel piccolo frutto chiamato kiwi, i tanti benefici per  l’organismo. Mangiare kiwi fa bene per le ossa e il sistema immunitario, inoltre, aiuta a combattere efficacemente lo stress e l’ossidazione delle cellule.

In un Kiwi troviamo più del 100% della dose giornaliera di vitamina C raccomandata dalla dalle autorità competenti. Due Kiwi ne contengono più del 230%, in una arancia ad esempio, ne troviamo circa la metà.

La vitamina C è molto importante per la nostra salute, qui trovi tutte le notizie sull’uso di questa vitamina. Ossa e sistema immunitario tanto per andare sul concreto, traggono grandi benefici da una quotidiana assunzione di vitamina C.

Anche vasi sanguigni, denti e circolazione del sangue migliorano quando il livello di questa vitamina rimane costante nel nostro organismo.

Vitamina E, nel kiwi benefici da magnesio e potassio

Anche la vitamina E abbonda nel kiwi ed anche per questo nutriente, importanti sono gli effetti antiossidanti e quindi antinvecchiamento. La vitamina E aumenta le difese immunitarie e aiuta a tenere a bada il colesterolo.

Tra i minerali, troviamo nel kiwi una buona quantità di magnesio, circa 30 mg e uno tra i quantitativi più elevati di potassio. Il magnesio fa bene per la salute dei muscoli e dei nervi, ottimo rilassante dà all’organismo una sferzata di energia.

Il potassio invece, entra in gioco nel controllo della pressione del sangue, ottimo contro il rischio di osteoporosi e ictus.

Kiwi il frutto del buonumore

Nel kiwi c’è l’ormone del buonumore, la serotonina. La serotonina, oltre ad essere importante per il sistema cardiovascolare e digestivo, gioca un ruolo importante a livello cognitivo.

La serotonina aiuta i processi legati all’apprendimento ed alla memoria, favorisce l’appetito e si fa apprezzare come regolatore del sonno e della veglia.

Benefici del kiwi per gli occhi e per i polmoni

La sostanza chimica bianca contenuta nel kiwi si chiama luteina fitochimica, ed è importante per la salute ed il benessere degli occhi. Questa sostanza, aiuta a prevenire la cecità dovuta all’età, inoltre,  combatte e riduce i danni prodotti dai radicali liberi.

Dai kiwi benefici anche per il sistema respiratorio. Uno studio recente, dice che due o tre kiwi al giorno, fanno bene ai polmoni, riducono la tosse notturna ed il rischio di dispnea.

Contenuto per 150 grammi di kiwi

  • Vitamina C (128 mg);
  • Acqua (126.9 g);
  • Potassio (600 mg);
  • Fosforo (105 mg);
  • Calcio (38 mg);
  • Sodio (8 mg);
  • Zuccheri solubili (13.5 g);
  • Proteine (1.8 g);
  • Magnesio (18 mg);
  • Ferro (0.8 mg);
  • Fibra totale (3.3 g);
  • Lipidi (0.9 g);
  • Niacina (0.60 mg);
  • Tiamina (0.03 mg);
  • Carboidrati disponibili (13.5 g).

Controindicazioni Kiwi

La presenza di actinidina, un enzima, sconsiglia di mangiare kiwi a chi ne è allergico. Le principali controindicazioni riguardano il consumo di kiwi, in caso di allergia all’enzima actinidina. Fare attenzione, anche in presenza di dissenteria, morbo di Crohn e rettololite ulcerosa.

Conclusioni

Il kiwi è un frutto da tenere sempre sulla tavola e da mangiare uno o due volte durante la giornata. In questo articolo, un altro frutto dalle spiccate proprietà nutrizionali ottimo anche per dare forza e rilassare la mente.

Le qualità ed i benefici del kiwi sono tanti, è perciò, che vale la pena attingere a piene mani al ricco contenuto di questo frutto. Un contenuto che, come abbiamo visto, influisce positivamente sull’umore e sul ritmo veglia sonno.

Nota per il lettore: Tutti i contenuti pubblicati su questo sito, sono solo ed esclusivamente a carattere divulgativo e non hanno alcuna pretesa di costituire una cura, una diagnosi, prescrizione o formulazione di ricette o parere medico. Leggi tutto il Disclaimer.

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Back To Top