skip to Main Content

Noci a cosa fanno bene. Proprietà e benefici

Noci A Cosa Fanno Bene, 3 Al Giorno

Noci a cosa fanno bene? Tante proprietà nutritive importanti anche in piccole quantità. Noci o mandorle a merenda e nella dieta, i benefici

3 noci a cosa fanno bene esattamente? Quando le mangiamo, troviamo nelle noci benefici importanti. Personalmente tra noci e mandorle, opto per le prime a merenda, le mandorle le preferisco a colazione.

Almeno 3 noci al giorno, costituiscono una buona fonte di energia mentale e fisica direttamente dalle Vitamine del gruppo B presenti in alta concentrazione.

Noci a merenda, noci a dieta, da mangiare con miele o senza, un concentrato di benessere. 

Noci a cosa fanno bene

Nelle noci, ci sono importanti componenti, utili al miglioramento del benessere come la Vitamina C, il carotene e i raccomandatissimi antiossidanti flavonoidi.

Questi ultimi, aiutano il fegato a funzionare al meglio e sono ottimi sia per i capillari che per il sistema cardiovascolare. I flavonoidi, stimolano anche il sistema immunitario a funzionare meglio.

Il suggerimento di mangiare almeno 3 noci al giorno, è largamente diffuso ed ha solide fondamenta.

 

Proprietà noci:

  • Antinfiammatorie
  • Disinfettanti
  • Astringenti
  • Stimolanti sistema immunitario
  • Preventive malattie sistema cardiovascolare
  • Stimolanti per fegato e pancreas
  • Energetiche per la mente e per il fisico
  • Antinvecchiamento

Noci valori nutrizionali

Questi i valori nutrizionali per 100 grammi di noci:

  • Calorie 607
  • Grassi 54 g
  • Acidi: grassi saturi 9 g – grassi polinsaturi 15 g  – grassi monoinsaturi 28 g – grassi trans 0,1 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Sodio 273 mg
  • Potassio 632 mg
  • Carboidrati 21 g
  • Fibra alimentare 7 g
  • Zucchero 4,2 g
  • Proteine 20 g
  • Vitamina A 3 o IU – Vitamina C 0,5 mg – Vitamina D 0 IU – Vitamina B6 0,4 mg
  • Calcio  117 mg
  • Ferro   2,6 mg
  • Cobalamina   0 µg
  • Magnesio  229 mg

Noci come raccoglierle

Da settembre a novembre si procede con la raccolta delle noci. Il momento giusto per iniziare la raccolta, dipende molto dall’andamento meteorologico e dallo stato dell’albero.

Se il mallo presenta dei tagli e inizia a staccarsi dal guscio, significa che il raccolto delle noci può avere inizio.

Le noci si staccano naturalmente dal guscio e cadono ai piedi dell’albero, il raccolto tradizionale prevede un controllo del terreno ogni 3 giorni. Questo intervallo, consente di preservare le noci cadute dall’umidità del terreno.

L’albero Noce, frutti, le noci

Dall’albero di noce nascono i frutti, le noci che conosciamo ed apprezziamo per la bontà e la versatilità. Pur essendo di origine medio orientale, l’albero di noce, è oramai, comunemente considerato tipico anche del nostro paese .

Il noce possiamo trovarlo prevalentemente in collina fino ad un’altezza massima di 1.000 metri, la fioritura si registra in primavera con i frutti che arrivano a maturazione sul finire dell’estate, settembre soprattutto.

Il frutto del noce è formato da un guscio legnoso molto duro e resistente, all’interno del quale troviamo un seme che rappresenta la parte commestibile.

Il seme può essere facilmente suddiviso in due gherigli la cui forma simmetrica ha forti somiglianze con quella del cervello umano. Quando il seme è maturo ha colore marrone chiaro, è croccante ed ha un gusto appena dolce.

noci energia mentale e fisica
Olio di noce

Il pregiatissimo olio di noce si ricava dal seme del frutto ed è ricco dei preziosi acidi grassi polinsaturi, sostanze queste utilissime al benessere ma che hanno poca capacità di resistere alle temperature elevate.

L’olio di noce trova impiego in usi alimentari, il suo alto costo ne sconsiglia usi differenti tuttavia, possiamo trovarlo come base nella pittura di livello superiore.

I germogli di noce

Queste parti della pianta sono usate come rimedio naturale in gemmoterapia poiché agiscono come potente antinfiammatorio e antibatterico. I germogli di noce trovano impiego nelle patologie che interessano la pelle e l’apparato respiratorio.

Le foglie della pianta

Trovano impiego nella stagionatura di certo tipo di formaggi come ad esempio il pecorino. Molto aromatiche e di buon impatto visivo, le troviamo sovente come elementi decorativi delle pietanze offerte in ristoranti di alta fascia.

Della noce si usa il mallo e le foglie, gli antichi romani consideravano l’albero il noce come consacrato al re degli dei.

Principali usi

Essendo un alimento altamente energetico, bisogna ricordarsi di non eccedere con il consumo a tavola o durante gli spuntini fuori pasto. In cucina, troviamo le noci principalmente nella preparazione di dolci, insalate, dessert e sughi.

Il decotto di foglie di noci è usato come prevenzione della caduta dei capelli e per ottenere un effetto scurente sugli stessi. L’industria cosmetica ricava dalla macerazione del mallo un prezioso olio.

Il juglone, presente in grossa concentrazione nel mallo, agisce efficacemente come antisettico e cheratinizzante, in pratica, agevola il rinnovamento delle cellule della cute.

Il juglone è ricco di acidi grassi insaturi ed ha una buona concentrazione di vitamine, queste caratteristiche lo consigliano anche come un filtro solare per pelli già scure.

Nocino liquore italiano

Il nocino è un liquore tipicamente italiano le cui origini restano tuttavia incerte. Il nocino è ricavato dal mallo della noce attraverso un procedimento che prevede l’infusione nell’alcool.

Per la produzione di questo liquore, si scelgono noci ancora acerbe ancora nel mallo, la raccolta avviene nei primi giorni dell’estate estate quando il frutto non è ancora in maturazione.

Una volta raccolte, le noci si lavano sotto abbondante acqua corrente poi si tagliano in quattro parti per essere messe in un barattolo di vetro coperte da zucchero. Quindi si lasciano macerare al sole per quattro giorni.

Passati quattro giorni e non uno di più, si aggiunge l’alcool che a questo punto si mescola all’infuso già prodotto e che ha permesso lo scioglimento completo dello zucchero.

La macerazione continua fino a Natale e, ogni giorno, si provvede a scuotere il barattolo dopo averlo aperto per farlo ossigenare.

A macerazione terminata, liquido ottenuto si filtra con un panno di lino e le noci, una volta torchiate a fondo, si aggiungono con particolare attenzione.

Adesso è il momento di imbottigliare tutto in contenitori di vetro scuro con chiusura ermetica. Al nocino sono riconosciute proprietà utili alla digestione e alla eliminazione dei gas intestinali.

In conclusione

Bastano 3 noci al giorno per avere più energia mentale e fisica da spendere nelle varie attività. Lo stesso quantitativo, garantisce una buona integrazione di Vitamine del gruppo B, di Vitamina C e altre utili sostanze.

Trasforma quello che mangi in pura energia per il corpo e per la mente, leggi tutto

MioGreen

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top