skip to Main Content

Conservazione alimenti, mai questi in frigorifero

Conservazione Alimenti, Mai Questi In Frigorifero

Il miglior modo per la conservazione alimenti, i cibi che non dovrebbero mai finire nel frigorifero e quelli da metter in dispensa

Talvolta lo facciamo per automatismo ma per la conservazione alimenti è sempre meglio stare attenti e fare la scelta giusta. Frigo o dispensa, al caldo o all’asciutto, le condizioni di conservazione degli alimenti possono determinarne non solo la durata ma anche, più o meno, la bontà per il consumo.

Che una conservazione alimenti all’interno del frigo allunghi la durata degli stessi non sempre corrisponde al vero. Alcuni prodotti alimentari vanno assolutamente tenuti in frigo mentre ad altri, il fresco delle basse temperature non cambia più di tanto la natura e la scadenza di consumo.

Come conservare alimenti: pomodori e cetrioli

Queste due verdure vengono spesso conservate in frigo pensando di allungargli la vita. Errore abbastanza grossolano. Anche in estate, pomodori e cetrioli vanno conservati a temperatura ambiente e consumati entro pochi giorni dall’acquisto. Il consiglio è quello di acquistarne in quantità sufficiente al consumo quasi giorno per giorno per evitare lo spreco. In frigo, pomodori e cetrioli perdono consistenza e qualità.

Patate, aglio e cipolle

Vanno conservati in luogo fresco e ventilato, al riparo dalla luce diretta meglio se al buio dentro ad un sacchetto di carta. Se riposti in frigo questi alimenti perdono sapore, aglio e cipolla diventano eccessivamente gommosi mentre le patate addolciscono e diventano granulari.

Banane verdi

Le banane verdi, quando vogliamo che durino più a lungo, possiamo metterle in frigo purché protette da un sacchetto di carta. Se le banane acquistate sono già in via di maturazione, metterle in frigo è un errore in quanto si rischierebbe di interrompere il ciclo di vita con uno sbalzo di temperatura. Se la banana è già matura e tende al nero, possiamo metterla in frigo per allungare la vita per un paio di giorni al massimo.

Cocomeri, meloni e agrumi lontano dal frigo

Se ancora integri, meloni e cocomeri non vanno mai messi in frigo. Il freddo infatti, ne modificherebbe le qualità facendo perdere parte del prezioso contenuto in vitamine di questi due frutti. Stesso discorso per gli agrumi, limoni e arance non vanno conservati in frigo pena la perdita della naturale umidità che li caratterizzano. Diventando secchi, gli agrumi perdono anche profumo e sapore, vanno tenuti a temperatura ambiente nel cestino della frutta.

Alimenti in frigoPane dove conservarlo

Conservare il pane in frigo è un errore in quanto una conservazione del genere porta alla perdita di sapore, inoltre, il pane, diverrebbe duro da masticare in poco tempo. Se ne mangiate poco, conservate il resto in freezer. Il miglior modo consigliato per la conservazione del pane è quello di avvolgerlo in un panno a temperatura ambiente.

Il caffè dove lo mettiamo

Per mantenere intatto aroma e caratteristiche essenziali il caffè non va messo in frigo. Anche se alcuni produttori di caffè macinato, consigliano, scrivendolo sulla confezione, di tenere il caffè in frigo, il miglior posto resta la credenza. Una volta aperto, il caffè deve essere messo dentro un contenitore chiuso ermeticamente e che non faccia passare la luce. Riporre il contenitore dentro una credenza al riparo dal caldo e dal freddo.

Miele e Marmellata

Il miele non ha bisogno del freddo per conservarsi bene, anzi, ricco di antiossidanti naturali, si conserva, al pari della marmellata in dispensa.

Noci, nocciole, pistacchi e mandorle

Anche questo genere di frutta secca va conservata lontano dal freddo del frigo. Ideale sarebbe mettere noci, pistacchi, mandorle e nocciole in contenitori di vetro con chiusura ermetica. I contenitori vanno poi tenuti lontano dalla luce diretta del sole.

Leggi anche: Uova a colazione tutti i benefici

Conclusioni

Abbiamo visto alcuni modi di conservazione alimenti, il modo migliore per mantenere intatte e più a lungo le caratteristiche di alcuni cibi che frequentemente fanno parte della nostra dieta.

MioGreen

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top