Con EFT via ansia, paura e blocchi emozionali

Con EFT Via Ansia, Paura E Blocchi Emozionali

Aggiornato 6 Ottobre 2022

La tecnica del tapping di Emotional Freedom Techniques, EFT funziona, elimina ansia e paura e scioglie i blocchi emozionali.

Con questo articolo, puoi comprendere subito cos’è EFT, sapere come può esserti di aiuto e come si fa il tapping di Emotional Freedom Techniques.

Una cosa la posso dire con certezza, EFT funziona per ansia, paura e blocchi emozionali, sia che tu ci creda o no.

Infatti, le opinioni di chi ha provato questa tecnica non lasciano dubbi sugli ottimi risultati per ansia, paura e per sciogliere blocchi emozionali.

EFT è una tecnica di benessere che si prende cura delle nostre emozioni, soprattutto di quelle che hanno generato sofferenza e dispiacere.

Tali sentimenti, se non elaborati e lasciati andare in modo consapevole, creano in modo automatico i blocchi emozionali che praticando EFT si possono sciogliere.

I blocchi emotivi possono creare problemi non solo a livello di comportamento ma anche fisico.

È  grazie alle tecniche di EFT, stimolando i punti esatti, che possiamo con facilità, generare un’autoguarigione del corpo.

Se sei alla ricerca di un metodo per liberare l’energia psicofisica stagnante, il metodo EFT, con il tapping, potrebbe essere ciò che fa per te.

E’ bello lasciar fluire e vivere appieno la vita, per questo, con EFT eliminiamo i blocchi emozionali come la paura.

EFT aiuta a superare la paura qualunque essa sia, eliminando il blocco emotivo che le ha permesso di prendere il comando delle nostre decisioni.

Più avanti vedremo cosa produce la paura e quali blocchi emotivi invalidanti possa creare anche in modo inconsapevole.

EFT scioglie i blocchi emozionali di ansia e paura

EFT significa Emotional Freedom Techniques (Tecniche di libertà emozionale) ed è un insieme di procedure che sciolgono i blocchi energetici.

Partendo dalle affermazioni di Albert Einstein, secondo cui tutto è energia, questa non può essere distrutta ma trasformata cambiando di frequenza.

L’assunto di EFT è che quando proviamo un’emozione negativa o viviamo una situazione di disagio si crea un blocco energetico nel nostro sistema.

Il blocco energetico viene attivato e mantenuto a livello inconscio con la funzione di proteggerci in futuro da una situazione simile.

Si tenga presente che l’inconscio non ragiona ma, date premesse corrette, agisce in modo infallibile.

Pertanto, se una situazione ha causato un forte trauma, il blocco farà in modo che, a livello energetico, si stia alla larga da situazioni simili.

Il problema è l’interpretazione letterale che l’inconscio fa di un evento senza avere la capacità di fare distinzioni.

Se ci si scotta con il fuoco, l’inconscio ci terrà lontani da ogni fiamma anche quando siamo sovrappensiero.

L’inconscio non sceglie ma prende decisioni sulla base delle esperienze vissute e di come queste sono state catalogate a livello emozionale.

Ad ogni emozione negativa corrisponde un blocco energetico direttamente proporzionale all’intensità del sentimento sperimentato.

Esempi di blocchi energetici da sciogliere con EFT

Un esempio classico sono le delusioni d’amore.

Capita infatti di sentir dire, dopo una serie di esperienze negative, che non si ha più energia per iniziare un nuovo rapporto.

Anche in campo lavorativo gli esempi non mancano.

Una serie di insuccessi, vissuti negativamente dal punto di vista emozionale, comporta la perdita della capacità di reagire e di risollevarsi.

Quello che fa la differenza, non è l’evento in quanto tale ma l’emozione provata e la sua, eventuale, elaborazione conscia in una fase successiva.

EFT con la tecnica del tapping sui meridiani del corpo umano, dopo aver riportato alla mente l’evento, situazione, emozione etc. agisce sui blocchi sciogliendoli.

Il blocco emozionale opera, il più delle volte, a livello inconscio ed è difficile da scoprire senza la giusta tecnica.

In EFT, ci si assume la responsabilità delle nostre emozioni e già questo, apre la porta alla soluzione.

EFT aiuta il cervello a riprogrammarsi

Il nostro organismo è un sistema davvero straordinario, siamo gli unici esseri viventi in grado di auto programmarci.

I più, programmano il cervello e la mente in maniera inconsapevole mentre, solo una piccola parte, conosciuta la tecnica, si auto-programma consapevolmente.

Così come siamo in grado di creare blocchi emozionali legati anche alla paura, con EFT, altrettanto facilmente possiamo scioglierli.

Abbiamo la facoltà di mettere in moto diversi sistemi, conoscere l’autoguarigione e le tecniche EFT ci consente di ottenere risultati anche rapidamente.

Leggi anche: Elimina per sempre i ricordi dolorosi con questa semplice preghiera

EFT elimina la paura, meno ansia e scioglie i blocchi emozionali

Ogni giorno, possiamo scegliere se vivere nell’amore o nella paura, due emozioni che hanno corrispondenze sul piano fisico.

Abbiamo a che fare, per la maggior parte del tempo, con due grandi emozioni che bloccano o lasciano fluire l’energia nei nostri corpi sottili:

  • Paura;
  • Amore.

Vediamo come, a livello di EFT, agiscono questa due macro emozioni, iniziando dalla paura, un’emozione che produce un’ energia che:

  • chiude;
  • attacca;
  • frena;
  • difende;
  • limita;
  • isola;
  • blocca;
  • distrugge;
  • separa;
  • reagisce.

L’amore invece, genera in noi un’energia creativa che:

  • unisce;
  • lascia passare;
  • comprende;
  • ripara;
  • risana;
  • armonizza;
  • abbraccia;
  • dona;
  • accoglie;
  • agisce;
  • perdona.

Liberarsi dei blocchi emozionali aiuta il corpo a recuperare quell’energia stagnante che alla lunga avrebbe potuto creare una disarmonia tale da far insorgere una malattia.

Aiutare questi blocchi emozionali a sciogliersi è facile e alla portata di ognuno di noi.

E’ essenziale conoscere la tecnica base di EFT per stimolare proficuamente i punti del nostro corpo che registrano i blocchi.

La tecnica EFT, oramai sperimentata in tutto il mondo, conta ad oggi un alto numero di coach certificati e perfettamente formati alla sua somministrazione.

I campi di applicazione di questo efficiente metodo, svariano dalle problematiche che riguardano la sfera psicologica con implicazioni fisiche, ai semplici disturbi del corpo.

Autoguarigione tecniche EFT stimolano i punti giusti

Come fare il tapping di EFT in 5 fasi

È con il tapping, cioè il picchettare su determinati punti che EFT, scioglie i blocchi emozionali, riduce l’ansia ed elimina la paura.

Il tapping è il picchettare con le dita o la digitopressione che in EFT si fa sui punti meridiani.

Possiamo dividere il procedimento di EFT in 5 passaggi che, ripetuti in sequenza, portano alla soluzione o attenuazione del problema.

1 qual è il problema o la paura da superare

Mettere il focus sulla paura o sull’emozione di disagio, ci consente di lavorare con EFT per ripristinare il normale flusso di energia.

Una sola paura, una sola emozione per volta, da sciogliere a livello di blocco emotivo.

In questa prima fase, è importante identificare bene cosa si vuole eliminare.

2 Capire quanto è forte la paura, l’ansia o l’emozione negativa

Anche questo secondo punto delle 5 fasi di EFT, è molto importante in quanto ci permette di testare l’intensità e la forza del blocco emozionale.

La scala di valutazione parte dal minimo di intensità pari a 0 (zero) e al massimo del dolore o disagio provato pari a 10 (dieci).

Quindi, se concentrandosi su un problema o su un’emozione si sente un dolore o un disagio molto forte, dare un 10.

Se invece l’emozione o il problema ci danno poca sofferenza, il punteggio dovrebbe essere inferiore a 5.

Dare un punteggio al dolore/disagio, aiuta a tenere una sorta di monitoraggio delle emozioni e di valutare i progressi che, applicando EFT  facciamo.

Ad esempio, partendo da un disagio 10 se dopo qualche somministrazione di EFT, questo si abbassa a 5, abbiamo dimezzato il problema.

3 Scegliere una frase introduttiva

L’evoluzione di EFT ha messo a punto nuovi metodi, più rapidi ed efficienti, anche per quanto riguarda la formula introduttiva.

Se infatti, la procedura classica prevedeva il riconoscimento del problema, seguito da una successiva accettazione di se stessi, oggi, si usa una formula più responsabilizzante.

Le frasi di apertura, dopo aver focalizzato bene il problema/paura da superare da usare oggi con EFT sono:

  1. Anche se ho questo problema/paura/emozione e tutte le mie reazioni, tutto questo può cambiare e cambia mentre le osservo.
  2. Anche se nel mio spazio di percezione è rimasta la rappresentazione congelata dell’emozione, paura, disagio etc. Anche se io continuo a reagire ad essa, recupero tutta l’energia che ho utilizzato per costruirla e mantenerla e la riporto nel mio centro.

Dopo aver pronunciato a voce o mentalmente la frase di apertura, si passa al tapping ripetendo mentalmente: Il mio intento dissolve questa rappresentazione, emozione, disagio.

  1. Anche se a qualche livello ho generato e ancora oggi mantengo questa:
  • scena,
  • credenza,
  • fantasia,
  • sintomo
  • situazione.

Recupero tutta la mia energia coinvolta nella sua inconsapevole creazione e la riporto nel mio centro.

Possiamo recuperare energia solo per noi e per le cose che stanno dentro di noi.

Se proviamo un disagio per le condizioni di salute di una persona cara, possiamo usare una frase tipo:

Anche se provo malinconia per la salute di mio fratello, tutto questo può cambiare e cambia mentre lo osservo.

Oppure: anche se la malinconia per la salute di mio fratello è rimasta congelata nel mio spazio di percezione.

Anche se io continuo a reagire ad essa, recupero tutta l’energia usata per mantenerla e la riporto nel mio centro.

4 Sequenza tapping EFT

Il tapping si effettua sui 9 punti meridiani picchettandoli alle estremità.

Abbiamo 12 punti meridiani principali che sono speculari ad ogni lato del corpo ed hanno corrispondenza con un organo interno.

In EFT il tapping si dedica principalmente ai 9 meridiani principali che sono:

  • punto karate (PK): meridiano dell’intestino tenue
  • parte superiore della testa (ST): nave governante
  • sopracciglio (LS): meridiano della vescica
  • lato dell’occhio (LO): meridiano della cistifellea
  • sotto l’occhio (SO): meridiano dello stomaco
  • sotto il naso (SN): nave governativa
  • mento (M): vaso centrale
  • inizio della clavicola (IC): meridiano del rene
  • sottobraccio (SB): meridiano della milza
  • sotto il seno (SS):

La sequenza di Eft si inizia picchettando leggermente con uno o più dita il punto karate mentre si recita la formula introduttiva scelta.

Si procede poi con sette tapping per ognuno degli altri punti meridiani, solitamente si segue questo ordine:

  • Sopra la testa;
  • Inizio sopracciglio;
  • Lato dell’occhio;
  • Sotto l’occhio;
  • Sotto il naso;
  • Nella fossetta del mento;
  • Il punto doloroso all’inizio della clavicola
  • Sotto il braccio all’altezza del capezzolo;
  • Sotto il seno.

LA sequenza EFT termina con il tapping di ognuna delle cinque dita di una mano a scelta.

Ricorda di effettuare un nuovo test dell’intensità dell’emozione o paura per la quale hai effettuato la sequenza EFT e di annotare il punteggio.

Se il risultato sarà più basso del precedente, significa che EFT ha abbassato l’intensità dell’emozione dolorosa.

Se invece il livello è rimasto tale e quale, significa che l’emozione o disagio ha una struttura più solida e richiede più trattamenti.

Conclusione

Emotional Freedom Techniques (EFT) è un sistema pensato e sviluppato dall’Ingegnere americano Gary Craig per sciogliere i blocchi emozionali,  abbassare l’ansia ed eliminare la paura.

Agendo sulle energie stagnanti, possiamo riportare l’amore ad essere l’emozione predominante nella nostra vita.

Quando facciamo una scelta del genere, dobbiamo essere consapevoli del fatto che dove c’è amore non può esserci paura.

L’una esclude l’altra, amore e paura non possono coesistere allo stesso tempo e nello stesso luogo.

Maggiori info le trovate qui

Nota per il lettore: Tutti i contenuti pubblicati su questo sito, sono solo ed esclusivamente a carattere divulgativo e non hanno alcuna pretesa di costituire una cura, una diagnosi, prescrizione o formulazione di ricette o parere medico. Leggi tutto il Disclaimer.
Torna su