skip to Main Content

Come pulire macchie di cibo dai vestiti

Come Pulire Macchie Di Cibo Dai Vestiti

Se cerchi consigli, su come pulire macchie di cibo dai vestiti, sei nel posto giusto. Continuando nella lettura, troverai tutto ciò che devi sapere su come pulire macchie di cibo dai vestiti in maniera efficiente e senza rovinare i capi

Quando si ha a che fare con gli alimenti, che si tratti di preparazione o di consumo, sapere come pulire le macchie di cibo dai vestiti può sempre tornare utile.

La prima cosa che c’è da sapere è che non esistono macchie indelebili e che il risultato di una smacchiatura dipende essenzialmente da tre fattori principali:

  • la tempestività dell’intervento
  • il prodotto usato per rimuovere la macchia
  • usare sempre acqua fredda

Come è composta una macchia

Una macchia di cibo è solitamente composta da una parte secca e da una parte grassa. Tuttavia, talvolta, potremmo avere a che fare con macchie esclusivamente secche e macchie esclusivamente grasse.

A seconda del tipo di macchia dovremmo mettere in atto azioni diverse. Una macchia secca, ove non si intervenga tempestivamente, tende a fissarsi con più forza nel tessuto. Una macchia grassa rimane più in superficie ma è più ostica da pulire completamente.

Tipo di smacchiatori

Uno smacchiatore universale può funzionare benino su tutto ma non risolvere la totalità delle macchie incontrate. Talvolta, la combinazione di più smacchiatori, risulta essere il miglior rimedio possibile. In natura, il sapone di Marsiglia puro, ottenuto da grassi vegetali e soda, viene universalmente riconosciuto come uno smacchiatore molto potente.

Altri smacchiatori sono:

  • ammoniaca
  • bicarbonato di soda
  • acqua ossigenata
  • sale
  • alcol denaturato
  • aceto bianco
  • talco
  • candeggina
  • glicerina

Come pulire macchie di cibo dai vestiti

Macchie da caffè

Pulire una macchia di caffè è mai semplice e l’esito positivo potrebbe essere raggiunto dopo diversi tentativi. Quando il caffè è fresco, intervenire subito con acqua corrente o acqua frizzante. Su capi delicati, provare con alcool puro denaturato a 90° misto ad acqua. Trattare con delicatezza fino alla scomparsa completa della macchia di caffè. Versare sulla macchia un po’ di aceto bianco prima di procedere con il normale lavaggio.

Macchia di sugo

Se fresca, la macchia di sugo va immediatamente assorbita con della carta da cucina o con un tovagliolo di carta. Sciogli un cucchiaino di bicarbonato in poca acqua, giusto per ottenere una crema da stendere sulla macchia. Lascia agire un quarto d’ora quindi risciacqua. Applica anche un poco di aceto bianco prima di procedere al lavaggio completo del capo.

Macchia di olio

Olio e burro sono macchie grasse e vanno trattate usando un sapone altamente sgrassante come può essere quello per i piatti o anche uno shampoo per capelli grassi. Sui capi delicati, la seta ad esempio, la macchia va assorbita con del talco prima del lavaggio completo.

Macchia di frutta e verdura

Sono macchie secche, hanno quindi una parte di acqua che se diluita in tempo farà sparire anche la parte colorata. All’acqua usata per trattare la macchia di frutta e verdura, va aggiunta una parte uguale di alcol denaturato.

I tessuti in lana hanno invece bisogno di un po’ di aceto per rimuovere dalle fibre la macchia di frutta o di verdura. Sui delicati, intervenire con acqua e sapone di Marsiglia. In caso di difficoltà estrema, intervenire con acqua ossigenata 10 volumi, facendo prima un test su un angolo di tessuto.

Macchia di vino rosso

Impegnativa ma non impossibile, la macchia di vino rosso se appena versata deve essere trattata subito con acqua gasata e successivamente, se possibile con tanto sale.

Una volta asciugata procedere con il lavaggio con acqua e sapone. Un altro modo di intervenire consiste nel tamponare la macchia con del latte caldo, lasciare agire per almeno un’ora prima di lavare completamente il capo. Un tentativo, in caso di ostinazione della macchia può essere fatto anche versando dell’aceto bianco.

Macchia di tè

Se fresca, la macchia da tè una volta trattata con acqua e sapone non presenta particolari difficoltà e sparisce. Quando invece abbiamo a che fare con una macchia secca, un buon rimedio consiste nel trattare la parte interessata con glicerina intiepidita, acqua e sapone. Per i tessuti sintetici è efficace un trattamento con del limone. In ogni caso, il capo va poi lavato completamente.

Macchia di ciliegia

Latte e limone si rivelano potenti smacchiatori in caso di tessuti sporcati dalle ciliegie. Il latte in particolare, va applicato e lasciato agire per almeno un paio di ore prima di procedere al normale lavaggio. Con il limone si può invece procedere per gradi valutando lo scioglimento della macchia fino alla completa sparizione.

Leggi anche: Macchie di sangue, smacchiale efficacemente così
Potresti trovare interessante anche: Sudore e aloni gialli, le macchie si tolgono così
Leggi anche: Scarpe da ginnastica, come lavarle

Conclusione

Abbiamo visto alcuni facili soluzioni su come pulire le macchie di cibo dai vestiti, ribadiamo che in questi casi la rapidità dell’intervento può determinare il buon esito dell’azione.

Quando non si riesce a smacchiare non è comunque detta l’ultima parola. C’è sempre un modo migliore di fare una determinata cosa, bisogna solo trovare questo modo. Nello specifico, l’ultima spiaggia è una buona, tradizionale tintoria.

MioGreen

Studio dal 1996 le migliori tecniche di Crescita Personale associate ad una alimentazione produttiva per la mente ed il corpo. Esperto in meditazione ed autoipnosi, ho elaborato un metodo esclusivo per programmare l'inconscio e renderlo più produttivo per la nostra vita. La malattia nasce da un pensiero, arrivare prima che tale pensiero metta radici fa la differenza, i rimedi naturali sono la via che la saggezza dell'universo ci offre per ritrovare pace ed equilibrio.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Back To Top